Come coltivare potos in gennaio

Come fare a coltivare con efficacia le piante potos in gennaio? Scopriamo insieme i trucchi del mestiere!

chiudi

Caricamento Player...

Si tratta di un tipo di pianta davvero bella, ottima da appartamento e sempreverde. E’ molto resistente e dopotutto non richiede troppe cure. Tra l’altro, se ci fate l’occhio, si tratta di una delle piante più diffuse tra casa e ufficio. Foglie larghe e verdissime, a volte screziate di giallo, molto lucide e attraenti.

Il potos è originario delle isole Salomone, rampicante e facile da far radicare, vive molto a lungo anche in acqua. Ecco un altro indizio: è usata anche come centrotavola in quelle classiche coppe d’acqua che sicuramente avremo già visto.

Come si coltiva e come si tratta nel mese più freddo dell’anno, gennaio? Sappiate che non è costosa, il suo prezzo si aggira sui 10-15 Euro e come abbiamo detto, è una pianta piuttosto resistente. Chi non ha molto tempo ha comunque dalla sua un’alleata potente per rendere meno impersonali uffici e ambienti abitativi.

Il potos predilige una posizione luminosa, vicino a finestre e punti luce e mai direttamente esposto ai raggi del sole. Inoltre non tollera gli sbalzi di temperatura e necessita di innaffiatura senza ristagno di acqua nel terreno e nel sottovaso. Ci si può accorgere di un eventuale ristagno se le foglie appaiono “bruciate”.

Evitare infine a gennaio la vicinanza a termosifoni e caminetti.