Come coltivare agave in casa

Come coltivare una pianta grassa come l’agave in casa?

chiudi

Caricamento Player...

L’agave è davvero una pianta molto bella da tenere in casa. Come suggerisce il suo nome, appartiene alla famiglia delle Agavaceae e le sue origini sono tropicali. La troviamo tuttavia molto diffusa nelle zone mediterranee.

Siccome è molto richiesta, la sua coltivazione è semplice e si sono definiti diversi metodi per farla crescere sana e robusta, negli ultimi tempi. L’agave si presenta con foglie carnose a rosetta, le quali hanno un colore particolare verde-azzurro o verde-grigio. Il bello è che si può tenere sia all’esterno che all’interno delle nostre abitazioni e i suoi bisogni sono semplici.

Essendo una pianta grassa, necessita di tanta luce e di poca acqua, cresce davvero lentamente ma le sue dimensioni da “adulta” sono davvero notevoli. Le sue foglie, attenzione, oltre a presentare spine, sono anche urticanti: maneggiare con cura.

Come scegliere l’agave? Comprarla in un vivaio e fare attenzione che cresca un pochino prima di trapiantarla, innaffiandola almeno una volta alla settimana. Questo perché le radici hanno bisogno di irrobustirsi, senza che sia posta troppo incavata nel terreno. Una volta effettuato il trapianto, si può innaffiare anche un paio di volte al mese.

Posizionare l’agave accanto ad una finestra o balcone, in cui prendere la luce e usare acqua tiepida in primavera.