Come capire se si è in menopausa

Per ogni donna arriva un momento della vita in cui il corpo cambia in maniera irreversibile. Capita in genere tra i 45 e i 55 anni di età, ed è il momento in cui si esce dal periodo fertile e si entra in quella fase che è detta menopausa. Ma come si fa a capire se si è in menopausa?

chiudi

Caricamento Player...

Il sintomo più eclatante della menopausa riguarda il flusso mestruale: infatti, l’inizio della menopausa coincide con la sua scomparsa. Questo però non vuol dire che ciò accada in maniera repentina. Si possono infatti notare dapprima dei cambiamenti rispetto al solito: ad esempio, un mestruo più abbondante, o viceversa molto scarso; irregolare, o doloroso. In questi casi, si deve consultare subito il ginecologo.

Altri sintomi associati alla menopausa, che possono anche perdurare nel tempo, sono le vampate di calore improvvise, con un forte rossore che investe il viso e il corpo. Si ha poi sudorazione abbondante, e si registra una certa fragilità ossea, spesso associata ad osteoporosi.

A volte si può anche soffrire di disturbi dell’umore, e di sonno irrequieto, accompagnato dalla sindrome delle gambe senza riposo. Ci sono però molti rimedi per alleviare questi sintomi: anche in questo caso, basta chiedere al ginecologo di fiducia.