Come capire rottura imene femminile

Quando avviene rottura imene si notano segni caratteristici. Non sempre a rottura dell’imene corrisponde sanguinamento.

chiudi

Caricamento Player...

L’imene è una membrana situata nella parte esterna della vagina, appena dopo le piccole labbra ed è facilmente visibile con un semplice specchietto.

Si tratta, infatti, di una plica di tessuto carnoso dal colore rosa-rosso unita alle pareti vaginali all’interno delle piccole labbra con lo spazio sufficiente per farvi passare un dito indispensabile per la fuoriuscita delle perdite mestruali.

Questa membrana, per vari motivi, può subire rottura.

Come capire, però, rottura imene femminile?

Se l’imene ha subito rottura, simile a lacerazione, si nota un anello di tessuto uguale alla mucosa vaginale all’ingresso della vagina oppure si possono notare piccolissimi pezzi di tessuto simili a sporgenze di colore rosa-rosso.

Inoltre, in alcuni casi, al momento della rottura dell’imene possono comparire perdite di sangue, ma ciò si verifica soprattutto se l’imene è molto spesso e poco elastico.

Non per tutte le donne, infatti, questa membrana ha uguale spessore ed elasticità. Nelle donne con imene molto sottile ed elastico potrebbe non presentarsi sanguinamento. Ciò tuttavia non significa che non sia avvenuta la rottura della membrana.

Infine, va ricordato che la rottura dell’imene può avvenire anche senza che la donna se ne accorga in quanto la rottura dell’imene non va associata esclusivamente all’attività sessuale (ad esempio al primo rapporto sessuale che comporta la perdita della verginità). Spesso, infatti, la causa va ricercata in traumi sportivi o fisici che interessano il pavimento pelvico.