Come bere latte kefir

Il latte kefir, uno dei più potenti probiotici esistenti.

chiudi

Caricamento Player...

Il latte kefir è un prodotto proveniente dalla regione del Caucaso e i suoi batteri assieme alla caseina, la proteina del latte, gli attribuiscono moltissime proprietà benefiche tra cui quelle di un potentissimo probiotico, ricco di sali minerali, vitamine e aminoacidi ha .

Ad alta digeribilità, le sue proteine sono molto più assimilabili rispetto a quelle del latte di mucca ed è consigliato per chi ha problemi che coinvolgono l’apparato digerente. Aiuta anche a combattere un serie di disturbi cronici come l’acne, l’eczema, le allergie, la sindrome da stanchezza cronica, la depressione, il diabete, la pressione alta, l’insonnia, l’ipercolesterolemia e la sindrome dell’intestino irritabile.

La forma naturale del kefir è in granuli bianchi o giallastri. Il kefir viene fatto fermentare con il latte. A chi segue la dieta paleozoica si consiglia di utilizzare il latte di cocco, ma anche gli altri tipo di latte sono adatti. Poiché con la latto-fermentazione del kefir avviene la digestione da parte dei batteri del lattosio e della caseina, responsabili della mal digestione dei soggetti intolleranti a tale alimento, questo tipo di latte può essere consumato più tranquillamente rispetto a molti altri.

Ideale per una colazione sana e povera di calorie, si può trovare già pronto da bere nei supermercati. Se non se ne gradisce il sapore acidulo lo si può bere con l’aggiunta di un frullato di mela, pera, banana ed altri frutti oppure con cacao e  dei croccanti fiocchi d’avena.