Avere una mansarda è sempre stato il vostro sogno, ecco i segreti per arredarla.

E’ un dato di fatto: la mansarda è uno degli ambienti domestici che innegabilmente possiede sempre un certo fascino. Arredata con gusto può diventare un habitat grazioso e romantico con vedute panoramiche spesso molto suggestive. Quanto volte avete desiderato vivere in una mansarda? Adesso che con un po’ di fortuna siete riusciti a trovarne una deliziosa bassa libera, come fare per allestirla rispecchiando il vostro stile, ma sfruttando al meglio lo spazio? Di soluzioni carine ce ne sono a moltissime. La prima cosa importante da fare se si vuole arredare una mansarda bassa è studiare bene la piantina catastale e annotare con attenzione tutte le misure delle altezze: dal punto più basso a quello più alto. Se la mansarda viene usata come stanza da letto, nella zona più alta va collocato l’armadio, se invece doveste destinarla a soggiorno, sfruttate l’altezza massima per mettere il divano e il tavolo con le sedie. Nel caso pensiate di adibire la mansarda bassa ad appartamento, ottimizzate al meglio gli spazi, tenendo sempre conto sia delle dimensioni del vano o dei vani, che di quelle del mobilio. Cercate di posizionare prima i mobili più alti e ingombranti. Una volta trovata la collocazione ottimale, potete riempire tranquillamente tutti gli spazi con il mobilio più basso che arreda l’ambiente, come librerie, scarpiere, pouf, armadietti e tavolini. Ottime anche le mensole o i vani contenitori che possono avere sia sportelli scorrevoli che basculanti. Evitate inoltre di posizionare il divano nella parte più bassa perchè diventa molto scomodo da usare.


Come arredare casa stile shabby chic

Cinque pasti da mangiare dopo zumba