Come arredare camera da letto piccola

Per arredare una camera da letto piccola, la regola della corretta illuminazione diventa fondamentale.

chiudi

Caricamento Player...

L’illuminazione naturale o artificiale e decorativa, nonché le pareti e i mobili chiari sono fondamentali per restituire all’ambiente l’impressione di spazio e apertura; questa, infatti, è la regola generale per far respirare un ambiente angusto e donare l’illusione di spazio. Incamerare quanta più luce possibile significa anche svolgere meglio la funzione dell’ambiente, a maggior ragione se la camera da letto è usata come studio o luogo privato di lavoro.

Uno spazio piccolo non ha bisogno di ulteriori ingombri per cui è raccomandabile l’ordine, perché un aspetto disordinato oltre che logisticamente scomodo e poco confortevole, riduce ulteriormente gli spazi a disposizione. Per ovviare al disordine ci si può aiutare con soluzioni smart come i mobili multiuso (cassapanche poltrone o pouf portaoggetti).

Il prediligere la funzionalità non significa sacrificare la personalizzazione della propria camera da letto con la scelta di un tema specifico, con arredi e suppellettili in tema (ci si può ispirare alla natura, al cinema o ad una propria passione o hobby). Paradossalmente, una stanza piccola può essere “dispersiva” se manca di un punto focale che attiri l’attenzione e distragga l’occhio dalle reali dimensioni della camera. Si può creare un punto focale con l’aiuto di quadri in tema con l’arredo, specchi o oggetti d’arte contemporanea che attirino l’attenzione.

Con pochi trucchi e accorgimenti è, così, possibile fare le scelte giuste per arredare una camera da letto piccola, ma in modo grazioso e pratico.