Le case degli italiani diventano sempre più piccole, sia per esigenze economiche che per riduzione del nucleo familiare.

Si sente la necessità di dover adattare ad uno spazio limitato utensili e arredi necessari e ottimizzare il tutto. In particolar modo bagni e cucine sono gli ambienti in cui c’è ben poco a cui rinunciare  e l’indispensabile deve essere ben congegnato.

Il primo consiglio per arredare un bagno piccolo, per esempio, è sfruttare al massimo la luce naturale esaltandola con l’uso di pareti e piastrelle di colore chiaro, mobili laccati (come pensili e sottolavabi ) che riflettono la luce, rubinetteria e accessori in acciaio o cromo lucido, sanitari chiari, nonché luci a faretto che non occupano spazi e forniscono una luce artificiale intensa. Molto importante, per ingannare l’occhio e dare maggior senso di spazio è l’uso degli specchi sia da applicare sulle ante dei mobili pensili che sopra il lavabo. Uno specchio grande sopra il lavabo illuminato agli angoli con luci a faretto restituisce all’ambiente l’idea di spazi ampi e liberi. Se lo spazio è proprio ridotto, si può optare per soluzioni di design come i sanitari pensili e prediligere il piatto doccia alla vasca. Anche i termosifoni possono essere sostituiti da modelli moderni, simili a scaldasalviette, utili anche come portabiancheria da bagno.

Arredare un bagno piccolo in modo funzionale, pratico e intelligente è possibile grazie alle sempre nuove soluzioni d’arredo in commercio.


Dove comprare mobili economici stile shabby chic

Ecopuf economici, dove comprarli