La cisti endometriosica interessa le ovaie ed è correlata ad una patologia abbastanza diffusa: l’endometriosi, ecco quali sintomi comporta.

La cisti endometriosica può comparire a causa dell’endometriosi, una patologia caratterizzata dalla formazione di tessuto endometriale in sedi differenti da quella “naturale”, ossia l’utero. Nella maggior parte dei casi si può parlare di cisti ovarica endometriosica proprio perché questo genere di cisti si sviluppa perlopiù a carico delle ovaie. Vediamo da che sintomi è caratterizzata la presenza di queste cisti.

Cisti endometriosica: di cosa si tratta

Chi è affetto da endometriosi può sviluppare la presenza di tessuto endometriale anche al di fuori dell’utero, in sedi, quindi diverse dal normale. Per lo più questa condizione interessa le ovaie ed è proprio in seguito a questa patologia che si ha la formazione di cisti.

attrezzatura esame ecografia
attrezzatura esame ecografia

Le cisti che si formano misurano pochi centimetri (2 – 4 cm) e contengono al loro interno del sangue prodotto dal tessuto dell’endometrio. Trattandosi di sangue “vecchio”, le cisti assumono una colorazione che gli conferisce il nome di “cisti cioccolato“.

Cisti endometriosica: i sintomi e la terapia

In presenza di questo genere di cisti ovarica è possibile avvertire crampi nella zona bassa dell’addome e dolori specie durante uno sforzo o l’attività fisica, anche il ciclo mestruale tende ad essere doloroso. I segnali più evidenti arriverebbero, però, nel caso in cui la cisti dovesse andare in contro a rottura. In seguito a rottura si accuserebbe oltre a un dolore forte e acuto anche febbre, perdite di sangue e malessere incluso vomito e nausea. In questo caso occorre consultare subito il medico curante o l’ospedale più vicino.

Dolore alla pancia
Dolore alla pancia

Non esistono veri e propri trattamenti specifici per le cisti, ma di norma si possono utilizzare i farmaci indicati per trattare l’endometriosi ovarica. La scelta terapeutica dipende in primo luogo dalla gravità della cisti e anche dal fatto che sia o meno associata a sintomi. Il trattamento chirurgico, che prevede di esportare la cisti, viene valutato caso per caso tenendo sempre in considerazione le eventuali complicanze che può comportare. In alcuni casi, specie per le donne in menopausa, la chirurgia prevede di asportare non solo la cisti ma tutta l’ovaia interessata.


Ciuccio sì o ciuccio no: come usarlo nel modo giusto

Usare il girello è davvero utile o è meglio non farlo?