Si sente parlare sempre più spesso della Cico diet. Un modo di mangiare “libero” che in America sta ottenendo un discreto successo. Ecco come funziona e quali sono pregi e difetti.

In questo periodo le diete tornano sempre di moda e quella che sta andando per la maggiore al momento è la Cico diet. Una formula che in America sta avendo un grande successo per via della sua semplicità. Ad essere semplice, però, è solo l’assunto da cui nasce.
Cico, sta infatti per “Calorie in Calorie out” e si basa sul principio, peraltro non nuovo che per perdere peso sia necessario mangiare meno calorie di quante se ne consumano.
Un ragionamento che fila ma solo se messo a punto nel modo corretto.

Come funziona la Cico diet

Basandosi su un punto di partenza davvero semplice, la Cico diet si concentra sul consumare meno calorie di quante se ne consumano.

ragazza con hamburger
ragazza con hamburger

Ciò significa che la maggior parte delle persone, con un semplice calcolatore online, può stabilire qual è il suo fabbisogno giornaliero per poi eliminare da quel computo circa 300 o 500 calorie per perdere peso. Ecco, quindi, che per dimagrire si può semplicemente scegliere di mangiare in base alle calorie giornaliere pattuite. Un metodo che porta a calcolare tutto ciò che si mangia e che, ancora una volta, trova aiuto dai tanti calcolatori online.

Sebbene in teoria sia effettivamente un metodo semplice, nella realtà, la Cico diet rischia di portare ad errori importanti che, alla lunga, possono nuocere sulla salute.

Pro e contro della dieta del momento

Il primo aspetto da considerare riguardo la Cico diet è il fatto che ogni persona è strutturata in modo diverso. Un semplice calcolatore online non potrà individuare la quantità di massa magra o grassa e ciò porterà ad un calcolo delle calorie poco preciso.

Per poter conoscere l’effettivo fabbisogno giornaliero serve sempre una visita dal nutrizionista che attraverso gli appositi macchinari si accerterà dell’effettiva massa muscolare e del relativo fabbisogno energetico. Risolto questo problema rimane quello legato al cibo. Se da un lato è infatti vero che ridurre le calorie porta a dimagrire, dall’altro è indispensabile agire nel modo giusto.

Sopperire al proprio bisogno quotidiano mangiando solo hamburger e gelati, ad esempio, porterebbe ad accumulare grasso e a portare verso malattie importanti come l’obesità e altre più gravi.
Le calorie, quindi, per quanto possano indicare la via non sono tutto.

Per poter seguire la Cico nel modo corretto è indispensabile conoscere l’importanza degli alimenti, saper distinguere i vari macro nutrienti, conoscere i cibi da evitare e quali mangiare più spesso e riuscire a bilanciare ogni pasto per avere una giusta risposta glicemica.

Tutte cose che la Cico non insegna. Motivo per cui, pur rivelandosi intuitiva è consigliabile seguirla solo se si ha esperienza in alimentazione e se si ha voglia di contare le calorie. In caso contrario, è preferibile farsi prima una cultura in tal senso, partendo magari da una dieta come la dieta Zona o farsi seguire da un nutrizionista.

Ecco un video di riepilogo:

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 16-03-2022


“Il tuo quoziente intellettivo è basso…”: Volano stracci tra Soleil e Mila Suarez

Cosa significa droppare?