Cicloturismo: itinerario in bici nel Parco del Marturano

Uno degli itinerari più belli del Lazio, immerso tra bellezze naturali e archeologiche.

chiudi

Caricamento Player...

Il percorso in bici nel Parco del Marturano è, inizialmente, molto impegnativo. Attraversa il parco e percorre la ex ferrovia Civitavecchia – Capranica, attraversando il borgo di Civitella Cesi e la necropoli etrusca di San Giovenale.

Il percorso in bici nel Parco del Marturano

Punto di partenza: Barbarano Romano
Lunghezza: 26 km

Dislivello totale: 400 m
Quota massima: 350 m slm

Prima di entrare nel paese di Barbarano Romano si incontra un cimitero, dove si può lasciare la macchina e iniziare a percorrere la strada asfaltata. Passati sotto all’ex ferrovia si incontra un cancello in legno che indica l’ingresso al parco.

Da qui, si prosegue su fondo sterrato fino l’indicazione Valle Fragola. Dopo alcuni saliscendi, si arriva sul fondo della valle e si gira a sinistra. Un cancello in legno segnala che si sta uscendo dal territorio del parco, verso Civitella Cesi. Attraversato il paese la strada prosegue in discesa con un paio di tornanti fino al fondo del vallone. Risalendo lungo il vallone, all’altezza di un campo sportivo, si gira a destra su un ponticello imboccando la strada in salita.

Tornati in direzione Camporegio si incontra uno stretto viottolo verso il fondo del vallone. Questo tratto va percorso con la bici a mano, perché la terra è molti scivolosa a casa dell’erosione. Da qui, si prosegue lungo la sterrata fino alle rovine del castello di S. Giovenale e alla necropoli etrusca. Superata l’area archeologica si incrocia una stradina asfaltata.

Oltrepassato un casale diroccato sulla sinistra la sterrata incrocia il tracciato dell’ex ferrovia, sbarrato da blocchi di cemento. Una volta imboccato, si prosegue per circa 10 chilometri prima di raggiungere le stazioni di Civitella, Blera e Barbarano.