Cicatrici: tipi principali e rimedi naturali per attenuarle

Cicatrici, non tutte sono uguali: diversi tipi e rimedi

Esistono diverse tipologie di cicatrici (e rispettivi trattamenti naturali): come ridurre i segni sulla pelle ed evitare infezioni?

Le cicatrici sono dei fastidiosi segni antiestetici; tuttavia, ci sono dei rimedi naturali da seguire ogni giorno che vi aiuteranno a ridurre o addirittura far sparire ogni traccia.

Le cause possono derivare sia da lesioni esterne, come ad esempio un taglio, oppure in seguito ad uno sfogo della pelle. Ci sono ad esempio cicatrici da acne, varicella o dermatite. Quando la cute viene lesionata in profondità il rischio è proprio quello che rimangano dei segni per molto tempo. Alcuni, infatti, possono sparire dopo anni.

Esistono 3 tipologie di cicatrici e ognuna ha un proprio tempo di ripresa. Da dei semplici tagli a ferite profonde è necessario procedere con trattamenti adeguati e in alcuni casi farsi seguire da un dermatologo. Fate attenzione a non sottovalutare lesioni che faticano a cicatrizzare o che causano dolore perché possono portare a infezioni.

cicatrici
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/scar-ferita-braccio-spalla-pelle-58610/

Tipi di cicatrici

• Una prima tipologia racchiude le cicatrici ipertrofiche. Queste non sono altro che conseguenza di un trattamento errato di una ferita. Si manifesta con un rigonfiamento già dopo poche settimane e spesso causa dolore. Per quanto riguarda il trattamento bisogna rivolgersi al proprio medico che valuterà la migliore cura. In alcuni casi è sufficiente un trattamento locali, in altri un intervento chirurgico.

• Le cicatrici cheloidee sono invece quelle più comuni causate da ustioni, acne e croste. Esteticamente si presentano come un eccesso di pelle causata da un’eccessiva produzione di collagene. In alcuni casi si sviluppano anche in profondità. Il colore varia dal rosastro al rosso-viola. Per quanto riguarda il trattamento consultare un dermatologo.

• Infine, ci sono le cicatrici atrofiche. Esteticamente la pelle appare tirata a causa di una scarsa capacità di cicatrizzazione. Di conseguenza, la pelle rimane più sottile e vi è un maggiore rischio di infezione. Un dermatologo vi darà la migliore cura in base al tipo di cicatrice.

Rimedi naturali per stimolare la cicatrizzazione

Uno dei migliori rimedi è l’olio di mandorla. Ottimo per stimolare la cicatrizzazione e rendere la pelle più elastica. Applicatelo con un leggero massaggio due o tre volte al giorno.

Per rendere le cicatrici meno visibili è ottimo anche l’olio di rosa mosqueta, dalle straordinarie proprietà rigeneranti e idratanti.i risultati visibili sin da subito e che durano nel tempo. Ottimo per ridurre gli inestetismi di cicatrici causate da acne, piaghe o smagliature.

Provate anche gli impacchi con il caffè per ridurre l’infiammazione. Mescolate i fondi di caffè con acqua tiepida e applicate direttamente sulla pelle per un’immediata azione disinfiammante.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/scar-ferita-braccio-spalla-pelle-58610/

ultimo aggiornamento: 04-08-2019

X