È una delle personalità del rock mondiale più particolari e una delle voci più belle della musica mondiale. Conosciamo meglio Thom Yorke…

È stato inserito da Rolling Stones tra i cento migliori cantanti del mondo: Thom Yorke è il frontman (ma anche cantante solista) dei Radiohead, gruppo britannico che ci ha fatti sognare con il capolavoro Creep, ma non solo… una di quelle band che ha decisamente fatto la storia!

È conosciuto in tutto il mondo e, con molto orgoglio, la città piemontese di Barolo è riuscita a portarlo al Collisioni festival del luglio 2019 (se non siete ancora andati ad un suo concerto, è l’occasione giusta per farlo!). Conosciamo meglio questo grande artista internazionale…

Chi è Thom Yorke

Thomas Edward Yorke, detto Thom, è nato a Wellingborough il 7 ottobre 1968 sotto al segno della bilancia. È un cantautore, polistrumentista e compositore inglese, voce solista del gruppo rock Radiohead.

Fin da bambino Thom viene sottoposto a vari interventi chirurgici per correggere una paralisi congenita all’occhio sinistra. La blefaroptosi alla palpebra sinistra diverrà poi il suo tratto somatico inconfondibile. Tutto ciò, unito al fatto che la famiglia Yorke non si è mai stabilita in un luogo per molto tempo, causò in lui una difficoltà nel costruire nuove amicizie, portandolo ad essere piuttosto solitario.

Thom Yorke

A sette anni riceve la sua prima chitarra e la sua prima canzone, Mushroom Cloud, descrive un’esplosione nucleare. A 10 anni forma la sua prima band (quella che diventerà i Radiohead) e il gruppo è chiamato inizialmente On a Friday, dato che il venerdì era l’unico giorno in cui la band aveva la possibilità di provare.

Da On a Friday a Radiohead: la carriera di Thom Yorke

Dopo il diploma, Thom posticipa l’iscrizione all’università di un anno, durante il quale si dedica a lavori manuali. Si iscrive poi all’Università di Exeter alla fine del 1988. Durante questo periodo, Yorke lavora come DJ e suona per un breve periodo con la band Headless Chickens. Sempre lì, incontrerà inoltre Rachel Owen, con la quale inizia una relazione.

Solo nel 1992, con il contratto con la EMI, la band muta il suo nome in Radiohead, denominazione mantenuta tutt’oggi dalla band della quale Yorke è cantante e leader. L’approccio di Thom Yorke alla musica è sperimentale, e questa sua visione interiore lo rende un interprete inconfondibile per il suo stile e per le sue concezioni intellettuali degli anni Novanta. Nella sua musica descrive la società tecnologica in maniera seria e profonda, con quel tocco di malinconia che lo contraddistingue in modo netto.

Nel 2019 dalla collaborazione con il regista Paul Thomas Anderson, nasce Anima, un cortometraggio di circa 15 minuti, pensato dal frontman dei Radiohead per pubblicizzare il suo album solista omonimo. Nel cortometraggio Yorke recita insieme alla moglie, Dajana Roncione.

La vita privata di Thom Yorke: dalla morte dell’ex moglie al matrimonio con Dajana

Thom è stato sposato con Rachel Owen fino al 2015, fotografa che ha conseguito un dottorato in storia dell’arte e che ha conosciuto nel periodo ad Exeter. La coppia ha avuto due figli: Noah, nato nel 2001 (e al quale è stato dedicato l’album Amnesiac), e Agnes Mair, nata nel 2004 (alla quale Yorke ha dedicato The Eraser).

Il matrimonio è durato fino al 2015; l’anno successivo la donna purtroppo muore di cancro. Dopo la tragica scomparsa della moglie, Yorke è riuscito a risollevarsi grazie all’aiuto della nuova compagna: l’attrice italiana Dajana Roncione, divenuta sua moglie nel settembre 2020.

I due di sono conosciuti nel 2016 grazie ad alcuni amici comuni e hanno ufficializzato la relazione due anni dopo, anche se non ci sono molte tracce del loro legame in rete e sui social, perché sono entrambe persone riservate e poco inclini a condividere il loro privato.

Il 19 settembre 2020 la coppia decide di convolare a nozze a Bagheria, in Sicilia, terra natale dell’attrice, con una cerimonia speciale, rispettosa delle misure anti-Covid previste per via del periodo.

La scelta della location è stata così motivata da Yorke: “Nonostante tutte le difficoltà causate dalla pandemia globale, siamo orgogliosi e felici di sposarci qui in Sicilia. La Sicilia è l’isola natale di Dajana. È cresciuta a Monreale, camminava per andare a scuola davanti al suo bellissimo duomo ogni mattina e ha ancora molti amici e parenti lì”.

Il cantante britannico aggiunge anche di essere particolarmente legato alla Sicilia, che ha imparato a conoscere negli anni: “Entrambi amiamo profondamente quest’isola e abbiamo trascorso molto tempo qui. In questi tempi strani speriamo che il nostro matrimonio possa essere una piccola celebrazione, con i nostri amici e la famiglia, della cultura siciliana e del suo modo di vivere”.

Chi è la moglie di Thom Yorke, Dajana Roncione

Nata a Palermo il 15 aprile 1984 sotto il segno dell’Ariete, Dajana è una attrice di professione, amante del cinema e del teatro. Ha studiato all’Accademia nazionale d’arte drammatica, e ha debuttato nel 1999 con lo spettacolo teatrale I giganti della montagna di Pirandello.

Il grande pubblico l’ha poi conosciuta grazie a diversi ruoli anche al cinema, come da esempio La mafia uccide solo d’estate o Io sono Mia,il film biografico su Mia Martini.

Dove vive Thom Yorke e quanto guadagna

L’attore e la moglie vivono attualmente a Oxford. Dajana ha raggiunto il compagno nel 2018, quando la relazione è divenuta ufficiale.

Secondo la lista di People With Money, aggiornata al settembre 2020, Yorke è il cantante più pagato al mondo con un fatturato stimato di 82 milioni di dollari. Il patrimonio totale dell’artista ammonterebbe a 245 milioni di dollari.

7 curiosità su Thom Yorke

– Ha vinto un premio alla Mostra del Cinema di Venezia: il cantante ha ottenuto un riconoscimento come miglior brano originale alla 75esima edizione dell’evento con la canzone Suspirium, tratta dall’album Suspiria (Music for the Luca Guadagnino Film). L’album contiene i brani composti per il film Suspiria di Luca Guadagnino.

– È un convinto vegetariano e sostenitore dei diritti degli animali.

– Pratica, inoltre, yoga e meditazione.

– Ha un profilo Instagram in cui è molto poco attivo.

– A Rolling Stones ha detto: “Mi piace Billie Eilish. Sta andando per la propria strada, senza che nessuno le stia dicendo cosa fare.”

– Quando invece Rolling Stones gli ha fatto qualche domanda in merito al suo uso rispetto agli algoritmi per scoprire nuova musica, il cantante ha risposto ridacchiando: “No, perché se ti piace questo allora ti piace anche questo e poi mi suggerisce i MUSE.”

– La moglie Dajana ha dichiarato che Thom la supporta da sempre e che ha persino guardato una puntata de Il Commissario Montalbano per vederla recitare.


Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Dajana Roncione Thom Yorke

ultimo aggiornamento: 22-09-2020


Chi è Alberto Tinarelli, il secondo marito di Nicoletta Mantovani

Tutto su Mario Balotelli: dai problemi di salute durante l’infanzia fino ai suoi flirt