Chi è Sara Calzolaio, da amante a compagna di Antonio Logli

La figura di Sara Calzolaio è cresciuta contestualmente al giallo di Roberta Ragusa, moglie del suo amante e poi compagno Antonio Logli.

Intorno all’immagine e al ruolo di Sara Calzolaio, nel caso della scomparsa di Roberta Ragusa, si sono addensate valanghe di ipotesi e verità dissotterrate dal limbo della sua storia clandestina con Antonio Logli. Lui, condannato in via definitiva a 20 anni di carcere per l’omicidio della moglie e la distruzione del suo cadavere, l’ha portata a casa con sé trasformando un amore segreto nella relazione più discussa delle cronache italiane. Ecco chi è l’ex babysitter nel vortice del giallo.

Chi è Sara Calzolaio?

Sara Calzolaio, classe 1983, è originaria di Gello, frazione del comune di San Giuliano Terme (Pisa). Nata in una famiglia di Testimoni di Geova, è diventata famosa per la sua storia d’amore con Antonio Logli, per la giustizia italiana l’assassino di Roberta Ragusa (sua moglie).

All’età di 20 anni è entrata nella famiglia come babysitter di Daniele e Alessia Logli, i due figli della coppia, per poi diventare l’amante del capofamiglia e intrattenere una storia clandestina di 8 anni con lui.

Fino alla scomparsa di Roberta Ragusa – di cui si sono perse le tracce nella notte tra il 12 e il 13 gennaio 2012 proprio da Gello – il nome di Sara Calzolaio è rimasto incastonato nei fitti pettegolezzi di paese. Tutti sapevano, anche Roberta, e quel tradimento reiterato avrebbe gravato come un macigno sul suo matrimonio.

In pochi anni, tra il 2004 e il 2012, Sara Calzolaio avrebbe scalato la gerarchia familiare e professionale imponendosi in casa Logli come amante e sul lavoro come segretaria dell’autoscuola ‘Futura’ gestita dai coniugi.

Sara Calzolaio
Fonte foto: https://www.facebook.com/quartogrado/

La storia d’amore con Antonio Logli

Secondo quanto emerso nel corso delle indagini sulla vita privata di Antonio Logli e Sara Calzolaio, contestuali a quelle sulla scomparsa di Roberta Ragusa, le voci sul loro rapporto occulto erano insistenti da tempo.

La moglie di Logli aveva intuito qualcosa, tanto da scrivergli una lettera in cui sono rimasti impressi pensieri e delusioni per il definitivo collasso del matrimonio. Tra i due amanti una fitta corrispondenza, sms e telefonate nel cuore della notte, compresa l’ultima sera, quella in cui della mamma di Gello si è persa ogni traccia.

Dopo alcuni mesi dalla scomparsa della donna, la relazione tra Logli e Calzolaio si è tradotta in una convivenza che, per i colpevolisti, ha tutto il sapore della rivelazione: l’uomo avrebbe ucciso la moglie per stare con lei e vivere quell’amore senza ostacoli.

La Procura ha escluso ogni coinvolgimento della donna nel giallo Ragusa, ma le ombre intorno alla sua figura di compagna dell’unico imputato del delitto, e ‘tata‘ dei suoi figli, sono dure a dissolversi tra i meandri delle suggestioni.

Dove vive Sara Calzolaio?

Sara Calzolaio vive a Gello, esattamente nella casa coniugale che fu di Roberta Ragusa e Antonio Logli. In quell’abitazione di via Ulisse Dini, culla di un mistero che la verità processuale non ha potuto risolvere completamente (il corpo della donna non è mai stato ritrovato), Sara Calzolaio si è trovata infine a vivere da sola con Alessia e Daniele Logli.

Sola con i figli della donna che il suo compagno ha ucciso, secondo 3 gradi di giudizio, per poi rifarsi una vita con lei. La sentenza di Cassazione del 10 luglio 2019 ha sancito la separazione di Sara Calzolaio da Antonio Logli, tradotto in carcere poche ore dopo la lettura del dispositivo a suo carico.

Ai microfoni di Quarto Grado, pochi giorni prima del verdetto, Sara Calzolaio si era presentata per sostenere l’innocenza del suo uomo davanti a tutta Italia. All’età di 36 anni si è scontrata con la verità emersa: per i 14 giudici di primo, secondo e terzo grado Antonio Logli è l’assassino.

Fonte foto: https://www.facebook.com/quartogrado/

ultimo aggiornamento: 11-07-2019

X