Chi è Monica Vitti: biografia, marito, malattia e curiosità sull'attrice

Monica Vitti, ritratto di una diva: dalle origini alle 10 curiosità della sua storia

Sapete qual è il vero nome di Monica Vitti? Il suo più grande amore? Scopriamo la stella del cinema italiano tra biografia e vita privata…

Dall’amore alla malattia, dal set al ritiro nella sua dimora lontana dai riflettori, Monica Vitti non ha mai smesso di affascinare e incuriosire. Nel 2019 il marito si è trovato a smentire un ricovero in una clinica svizzera, ma i dubbi sulla sua esistenza al riparo dalle luci della ribalta sono ancora tanti. Ci sono aspetti della sua storia che non tutti conoscono e che sono fondamentali per capire la sua grandezza.

Chi è Monica Vitti?

Monica Vitti è il nome d’arte di Maria Luisa Ceciarelli, nata a Roma sotto il segno dello Scorpione, il 3 novembre 1931. Attrice di straordinario talento, ha impresso a sua firma nell’Olimpo dei grandi del cinema.

Alle spalle una carriera di 40 anni sul set, e la fama internazionale guadagnata con la ‘tetralogia dell’incomunicabilità’ firmata da Michelangelo Antonioni e confezionata nei titoli intramontabili L’avventura, La notte, L’eclisse e Deserto rosso

Monica Vitti
Fonte foto: https://www.instagram.com/mille_e_una_monica/?hl=it

Chi è il marito di Monica Vitti?

Il marito di Monica Vitti è Roberto Russo, fotografo di scena e regista sposato nel 2000 dopo un fidanzamento lungo 27 anni. Questo è il più grande amore della sua vita, successivo alle due storie d’amore dell’attrice che sono tra i momenti chiave della sua esistenza. La prima è quella con il regista Michelangelo Antonioni, la seconda con il direttore della fotografia Carlo Di Palma.

Dove vive Monica Vitti?

Monica Vitti vive a Roma, insieme al marito Roberto. È lui ad aver rotto il silenzio sulle condizioni dell’attrice, da tempo malata e accudita dal consorte e da una badante. Nessun ricovero all’estero, come invece ipotizzato da alcune testate nazionali.

Monica Vitti: 10 cose da sapere

  • È una delle attrici più famose e amate d’Italia, celebre in tutto il mondo e dotata di una voce roca che ha reso la sua interpretazione inconfondibile e originale.
  • È il simbolo della rivoluzione femminile nel mondo del cinema nostrano, capace di ‘contrattaccare’ a suon di successi cinematografici i mitici colleghi Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi!
  • Ha ricevuto diversi premi tra cui 5 David di Donatello come miglior attrice protagonista, 3 Nastri d’Argento e 12 Globi d’oro e 1 Leone d’oro alla carriera.
  • Suo padre era un ispettore romano, sua madre bolognese e per 8 anni ha vissuto a Messina.
  • In casa era chiamata da tutti “Setti vistìni“, soprannome derivato dal fatto che indossasse strati di indumenti perché freddolosa.
  • Sette sottane è il titolo del suo libro autobiografico d’esordio, dedicato proprio a quel curioso nomignolo d’infanzia!
  • Adorava giocare con i burattini per distrarre i fratelli dal periodo nero della guerra, e questo è stato uno dei propulsori della sua passione per il teatro
  • Il debutto teatrale è arrivato all’età di 14 anni, in scena con La Nemica, di Niccodemi.
  • Il motivo del suo nome d’arte? È nato dopo l’invito del maestro Sergio Tofano, che le ha chiesto di scegliere uno pseudonimo efficace. Vitti deriva dal cognome della madre, Vittiglia, Monica è stato scelto per caso mentre leggeva un libro…
  • Nessun profilo sui social, lontani anni luce dalla sua dimensione riservata.

Fonte foto: https://www.instagram.com/mille_e_una_monica/?hl=it

ultimo aggiornamento: 27-08-2019

X