Chi è Leonardo Da Vinci? Artista, scienziato e ingegnere

Leonardo da Vinci, un uomo capace di tutto: geniale talento studiò e disegnò il corpo umano e sognò di volare…

chiudi

Caricamento Player...

Leonardo da Vinci nasce a Vinci nel 1452 dove segue il suo apprendistato nella bottega di Andrea del Verrocchio, un famoso pittore e scultore fiorentino. Fu ammesso alla corporazione dei pittori fiorentini e collaborò ad un dipinto del Verrocchio: Il Battesimo di Cristo.

Curiosità su Leonardo da Vinci

Lo scrittore del 1500 Giorgio Vasari racconta che Verrocchio fu impressionato dalle notevoli capacità artistiche dell’allievo Leonardo e dal suo particolare modo di dipingere. Nelle fonti storiche Leonardo è presentato come un artista lento, sempre in ritardo nella consegna del lavoro. Vasari afferma che “cominciò molte cose e nessuna mai ne finì“. In realtà, egli era un perfezionista che non si accontentava di imparare con la pratica ma studiava con impegno tutto ciò che gli serviva per dipingere o scolpire. Infatti, per rappresentare il corpo umano o animale, analizzava la loro anatomia sui cadaveri. Quando giunse a Milano nel 1482, conobbe il matematico Luca Pacioli ed approfondì gli studi scientifici sia nel campo della fisica che delle scienze naturali.

Il periodo milanese

Il periodo milanese fu molto importante per Leonardo che progettò costruzioni civili ed opere idrauliche, disegnò scenografie per le feste di corte, studiò il volo degli uccelli ecc. La sua insaziabile “sete di conoscenza” lo spinse ad annotare le sue geniali idee ed i risultati delle sue ricerche in ben 13.000 pagine manoscritte,in gran parte distrutte. Ci sono rimaste solo 7.000 pagine in cui ipotizza soluzioni ingegnose, innovative e moderne, come ad esempio gli studi sull’elica o i progetti di automi in grado di muoversi da soli. La sua vita fu molto avventurosa, movimentata e condizionata dagli eventi storici che lo indussero a spostarsi da Mantova a Venezia, da Firenze a Roma ed infine, nel 1517, in Francia dove Francesco I lo ospitò nel castello di Clou, presso Ambrosie, dove morì nel 1519.