Conosciamo da vicino la carriera, la vita privata e alcune curiosità sulla regista e sceneggiatrice, Jane Campion.

Un’attitudine all’arte trasmessagli sicuramente dalla sua famiglia, lei è Jane Campion la regista e sceneggiatrice neozelandese fra le più stimate e note a livello internazionale. Molte delle sue pellicole cinematografiche sono state anche prodotte in Australia e negli Stati Uniti e fra i suoi lavori più celebri c’è da citare senza dubbio il film distribuito nelle sale nel 1993, Lezioni di piano con il quale si conquistò la Palma d’oro al Festival di Cannes e l‘Oscar alla migliore sceneggiatura originale. Oggi proviamo però a raccontarvi qualcosa di più su Jane Campion, sulla sua famiglia e la sua vita privata lontana da set e riflettori, ecco tutto quello che abbiamo scoperto.

Jane Campion, biografia ed esordi

All’anagrafe il suo nome completo è Dame Elizabeth Jane Campion ed è nata a Wellington il 30 aprile del 1954 sotto il segno zodiacale del Toro. I suoi genitori lavoravano per una compagnia teatrale, la madre come attrice ed il padre come regista. Sebbene anche la stessa Jane da giovane pareva non disdegnare affatto un futuro come interprete ben presto ha poi scelto di concentrarsi sugli studi di antropologia strutturale all’Università Victoria di Wellington.

Successivamente alla laurea si è dedicata a qualche viaggio europeo prima di entrare all’accademia di belle arti a Sydney, qui ha cominciato a studiare pittura e proprio durante il suo ultimo anno Jane ha anche realizzato il suo primo cortometraggio dal titolo Tissues.

Jane Campion, vita privata

Per quanto riguarda la vita privata di Jane Campion non sappiamo dove viva esattamente né a quanto ammonti il suo patrimonio personale ma sul piano sentimentale è invece noto che è stata sposata con Colin Englert, regista anche lui. La coppia ha avuto anche due figli: Jasper nato nel 1993 e morto appena 12 giorni dopo e la secondogenita Alice nata invece nel 1994 e impegnata anche lei nel mondo del cinema.

Jane Campion, 4 curiosità

-Jane Campionè stata la prima donna a vincere la Palma d’oro.

-Non sembra essere avvezza al mondo dei social network.

-Con i suoi lavori è stata spesso definita una regista femminista.

-Fra le sue registe preferite ha spesso citato Liliana Cavani e Lina Wertmuller.

ultimo aggiornamento: 27-07-2021


Scopri tutto su Maggie Gyllenhaal, l’attrice di discendenza nobile

Tutto su Federico Burdisso, il nuotatore medaglia di bronzo a Tokyo 2020