Chi è Giampaolo Morelli

Tutte le notizie e le info sul nuovo conduttore delle Iene

chiudi

Caricamento Player...

Napoletano classe 1974, Giampaolo Morelli non è solo uno dei volti più amati del cinema e del teatro, quest’autunno ha intrapreso una nuova esperienza in tv come conduttore delle Iene. Noi vi sveliamo tutto sull’attore, scrittore e sceneggiatore.

Giampaolo Morelli: tv, cinema e teatro e non solo

Certamente il primo collegamento parlando di Giampaolo Morelli, è la serie tv l’ispettore Coliandro in cui l’attore campano indossa i panni di un poliziotto non convenzionale nella cornice della città di Bologna.

Ma non solo tv e serie nella carriera dell’attore. La sua carriera inizia a teatro indossando anche i panni del prestigiatore.

I suoi studi che negli anni sono passati dalla maturità classica alla giurisprudenza fino alla facoltà di psicologia, mostrano un personaggio in continuo mutamento, ma sempre alla ricerca di nuovi spunti e progetti, aperto alle novità. Proprio gli studi in psicologia devono essere uno dei fattori in più che gli hanno dato gli strumenti per costruire i personaggi dei suoi romanzi; solo due titoli al momento in attivo ma di grande successo e apprezzamento del pubblico.

Anche il doppiaggio dei cartoni animati è stato il passo successivo e ora una nuova esperienza, tutta nuova.

Le Iene è una delle trasmissioni più seguite e longeve della televisione italiana; tra lo scherzo, l’ironia e il sarcasmo si muovono inchieste e reportage su alcune delle problematiche più serie che interessano il paese. Giampaolo Morelli, insieme a Frank Matano, affianca la storica conduttrice Ilary Blasi, donando un volto nuovo alla trasmissione.

La vita sentimentale

Lontano da gossip e rumors, personaggio schivo e poco paparazzato e incline alle interviste, dal 2009 è legato sentimentalmente a Gloria Bellicchi. Nel 2013 la coppia ha celebrato la nascita del loro bambino.

Un bravo attore, sceneggiatore e scrittore, capace di reinventarsi e cercare sempre nuovi spunti e stimoli nella carriera.

 

 

 

Fonte immagine di copertina: Facebook