Ezio Bosso: la malattia, il sodalizio con Salvatores e l’amore per la musica

Sapevi che Ezio Bosso si è avvicinato al mondo della musica a soli 4 anni? Ecco una serie di curiosità sul pianista, compositore e narratore di Che storia è la musica!

Ezio Bosso è un compositore, pianista e direttore d’orchestra di fama internazionale. Non si contano i premi e i riconoscimenti vinti durante la sua carriera e le collaborazioni con importantissimi coreografi e registi.

Classe 1971, è nato il 13 settembre (sotto il segno zodiacale della Vergine) a Torino. Si avvicina piccolissimo al mondo della musica, complice il fratello musicista e una prozia pianista. Per chi non lo conoscesse, ecco una serie di curiosità interessanti sulla sua vita!

 Chi è Ezio Bosso?

Considerato uno dei pianisti, compositori e direttori d’orchestra di maggior talento del panorama musicale internazionale, Ezio Bosso è anche al posso coi tempi: è molto seguito anche sui social (in particolare su Instagram), e cura un attivo un canale YouTube con visualizzazioni da record.

A soli 16 anni, debutta in Francia e inizia a girare per diverse orchestre europee. La svolta arriva quando incontra il maestro Ludwig Streicher che lo esorta a studiare Composizione e Direzione d’Orchestra presso l’Accademia di Vienna.

Ezio Bosso
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Ezio-Bosso-60850238032/

Nei primi anni ’90 si esibisce come solita e direttore d’orchestra su importantissimi palcoscenici.

Non è solo pianista, compositore e direttore d’orchestra, ma anche insegnante a Parigi e Giappone. Inoltre, nel 2019, arriva in tv con un’avventura completamente diversa: la narrazione di Che storia è la musica su Rai 3.

Ezio Bosso: la malattia

È affetto da una malattia neurodegenerativa, che lui definisce un incidente (o talvolta un terremoto) e nel 2011 ha subito un intervento al cervello:

Mi piace chiamarla così. È una storia, la mia. Noi siamo composti da storie, e non ci sono storie belle o brutte. Però hanno dei colori: possono essere tristi, disperate, allegre. Quello che bisogna evitare sono le storie noiose. Il mio disagio è per me occasione di non annoiarmi mai“, ha raccontato a Vanity Fair.

Rialzarsi dopo aver scoperto di esser malato per Ezio Bosso non è stato facile: ad aiutarlo il fratello, la ex compagna e, soprattutto, la musica.

Ezio Bosso: vita privata

Per quanto riguarda la vita privata, il compositore in passato è stato legato ad una donna di nome Anna Maria, che considera ancora oggi parte della sua famiglia. Oggi la donna è diventata la sua assistente.

Gli è stato attribuita una storia con Alba Parietti, mai confermata.

Nel 2016, sulla sua vita privata, raccontava a Vanity Fair: “Sono stato a lungo molto imbarazzato di questo mio nuovo corpo, e altrettanto a lungo ho negato l’amore: preferivo parlarne invece di viverlo. Poi quest’anno ho incontrato una persona, non so cosa sarà, ma è caduta anche quella rete“.

5 curiosità sul maestro Ezio Bosso

Premi e riconoscimenti: il Riccio d’Argento per il “miglior live dell’anno”, 2 nomination ai David di Donatello, la cittadinanza onoraria del comune di Acireale, il Green Room Award, il Syracuse NY Award.

• La sua musica oltre ad essere apprezzata da importanti coreografi come Edwaard Lliang e Rafael Bonchela, è spesso scelta come colonna sonora di film. Da segnalare il sodalizio con il regista Gabriele Salvatores per cui firma la colonna sonora di Io non ho paura, Quo vadis, baby e Il ragazzo invisibile.

• Nel 2016 presenta il brano Following a Bird sul palcoscenico del Festival di Sanremo ed è riuscito nella difficile impresa di commuovere la platea sanremese.

• Dopo la sua esibizione a Sanremo, il blog satirico Spinoza ha ironizzato via Twitter sui suoi capelli: “È davvero commovente vedere come anche una persona con una grave disabilità possa avere una pettinatura da cog*ione“. “Quello è perché cerco di pettinarmi da solo“, ha prontamente ribattuto lui.

• Vive a Londra, ma il suo pianoforte sta a Torino, a palazzo Barolo, dove lo ospitano

Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Ezio-Bosso-60850238032/

ultimo aggiornamento: 05-06-2019

X