Ecco 4 motivi per cui dovresti guardare Chernobyl, la miniserie tv

Tutti ne parlano e non stentiamo a credere che Chernobyl sia la miniserie televisiva più bella di sempre: ecco 4 motivi per cui proprio non devi perderla.

Chernobyl è una miniserie televisiva in cinque puntate creata da Craig Manzin, diretta da Johan Renck e prodotta dalla collaborazione tra HBO e Sky. In cinque episodi vengono raccontati i tragici eventi del disastro di Chernobyl, avvenuto il 26 aprile 1986, nell’omonima città ucraina. In Italia è possibile guardarla su Sky Atlantic o in streaming su SkyGo. Scopriamo i 4 motivi per cui questa miniserie è assolutamente da vedere!

1. La storia vera

Non è certo la prima volta che per una serie viene scelto un avvenimento realmente accaduto, ma questa volta hanno voluto fare le cose in grande. Lo stesso Craig Mazin, creatore e sceneggiatore della miniserie, ha raccontato di aver voluto creare uno show basata su fatti reali, trasformandola in una sorta di documentario mischiato a dialoghi ed eventi secondari creati ad hoc per la rappresentazione televisiva.

Tutte le vicende raccontate si basano sul libro Preghiera per Chernobyl, di Svetlana Alexievich, un resoconto degli avvenimenti basato sulla storia vera di Chernobyl grazie alle interviste fatte dalla scrittrice Premio Nobel per la letteratura agli abitanti di Pripyat dopo la tragedia.

Passato, presente e futuro: tutti i momenti relativi al tragico evento sono stati trattati nella miniserie, con una certa importanza ai lavoratori della centrale, ai personaggi politici dell’epoca e alla popolazione che è stata coinvolta in un disastro senza via di fuga.

2. Il grande cast

Il chimico sovietico Valerij Alekseevič Legasov incaricato di scoprire il motivo del disastro è interpretato dall’attore britannico Jared Harris. Il ruolo di questo personaggio è cruciale all’interno di tutta la storia perché durante le ricerche per scoprire la causa della tragedia, lo scienziato viene a conoscenza di importanti segreti dell’Unione Sovietica.

Emily Watson
Fonte foto: https://www.imdb.com/title/tt7366338/?ref_=ttmi_tt

Tra i primi grandi nomi che compaiono nella miniserie risalta quello di Emily Watson – due volte nominata agli Oscar per i film Le onde del destino e Gosford Park – nel ruolo di Ulana Khomyuk, una scienziata bielorussa che dopo l’accaduto diventa membro del team responsabile delle indagini del disastro. Il suo personaggio è in realtà fittizio, ma l’obiettivo della produzione è di omaggiare i tanti fisici e ingegneri impegnati nella ricerca della causa del tragico evento.

Il vicepresidente del consiglio dei ministeri, Boris Shcherbina, è interpretato da Stellan Skarsgård, un attore svedese pluripremiato che aveva già collaborato insieme a Emily Watson nel film Le onde del destino. Tra gli altri attori anche Jessie Buckley, Paul Ritter, Sam Troughton e Adam Nagaitis.

3. La ricostruzione fedele dei luoghi

Per riprendere il più possibile la location, la produzione ha girato quasi tutte le scene degli episodi in un sobborgo della città lituana Vilnius. L’atmosfera tipicamente sovietica ha permesso alla regia di ambientare le scene come se fossero avvenute nella cittadina di Prypiat, il borgo ucraino creato appositamente per i lavoratori della centrale di Chernobyl.

Per le riprese della centrale di Chernobyl è stata scelta la centrale nucleare di Ignalina, sempre in Lituania. L’impianto, definito la sorella di Chernobyl a causa della somiglianza estetica, è stato messo fuori uso dopo l’esplosione di Chernobyl. Alcune scene secondarie, poi, sono state girate in Ucraina, per un totale di 16 settimane di lavoro.

Chernobyl
Fonte foto: https://www.instagram.com/jamovie/?hl=it

4. La migliore miniserie di sempre

Negli Stati Uniti e in Gran Bretagna la miniserie è stata trasmessa nel mese di maggio 2019, mentre in Italia la prima puntata è andata in onda il 10 giugno 2019. Dopo pochissimo dall’uscita della miniserie, il successo riscontrato è stato veramente enorme, al punto che in molti l’hanno definita come una delle serie migliori di sempre.

Il voto più alto in assoluto lo ha ottenuto su Imdb con un punteggio di 9.7, cifra mai conquistata fino ad ora da nessuna miniserie o serie televisiva. Nella classifica ha infatti superato importanti titoli come Breaking Bad con un punteggio di 9.5 e Game of Thrones con un punteggio di 9.4.

Fonte foto copertina: https://www.imdb.com/title/tt7366338/?ref_=ttmi_tt

ultimo aggiornamento: 14-06-2019

X