Originariamente utilizzate nel mondo dell’aviazione, le check list sono quelle liste di controllo utili per le faccende di ogni giorno evitando errori e dimenticanze varie.

Le chek-list sono nate come strumento preventivo, efficace e sicuro nei confronti dell’errore umano, in alcuni settori altamente tecnici. Esistono le liste di controllo in aviazione per il pre-decollo degli aeroplani, quelle marittime o ferroviarie, sempre inerenti alla strumentazione professionale. Il riuscire a ricordare tutto, il tenere a mente ogni piccolo dettaglio a volte è davvero difficile… anzi, quasi impossibile!

Ecco perché sempre più persone usano le cosiddette “to do list” (lista delle cose da fare) negli ambiti più disparati: dalla spesa alle faccende lavorative. Facilitano le attività di donne e uomini in un modo semplicissimo evitando, molto spesso, dimenticanze o errori. Scopriamone di più!

Check-list, cosa sono e come funzionano

In italiano possiamo dire lista di controllo o lista delle cose da fare (to do list in inglese) ma la funzionalità non cambia affatto. La check-list garantisce un aiuto valido ed efficace al lavoro quotidiano, che sia casalingo, d’ufficio o altro. Sono nate come supporto alla memoria umana, soggetta a dimenticanze o errori, in ambiti tecnici altamente pericolosi in caso di dimenticanze.

Primo fra tutti il mondo dell’aviazione ma anche in quello marittimo, ferroviario, per gli sport estremi, per il paracadutismo e così via… Si tratta di avere una sequenza scritta e dettagliata nei minimi particolari delle cose necessarie da fare. In questo modo si andrà a ridurre, di oltre il 99%, la possibilità di fallimento per quell’attività svolta in quanto si avrà il pieno controllo (in inglese, appunto, check) su di essa.

check list cartacea
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/lista-di-controllo-obiettivi-scatola-2589418/

Le liste vanno a compensare infatti i limiti della memoria garantendo coerenza, completezza e alta razionalità nello svolgere le azioni indicate. Sono molto diffuse quelle su carta ma anche quelle digitali vanno benissimo (scritte ad esempio su alcune applicazioni dello smartphone). Da esse derivano anche le mappe mentali (come quelle ideate da Tony Buzan) per schiarirsi le idee di fronte alla confusione e allo stress quotidiano!

Ogni cosa ha una sua chek-list, ecco quelle più utili

Le liste di controllo possono essere realizzate per le faccende più disparate e non solo in ambito lavorativo (come per le sequenze necessarie ad un macchinista o ad un pilota). Infatti per evitare inutili sprechi di tempo e di denaro a seguito di errori di distrazione o dimenticanze sempre più persone le usano ogni giorno. Una check-list utilissima è quella per un viaggio (la chiameremo check-list di partenza) che va ad indicare tutte le cose necessarie da preparare.

Passaporto, documenti cari, valigia (in dettaglio: scarpe, spazzolino, ciabatte…), soldi necessari, carta prepagata carica e molto altro ancora. Una volta che leggiamo la lista e siamo certi di aver preso tutto potremo considerarla completata e riporla per il prossimo viaggio! Per tutti i giorni sono utili le check-list della spesa, per non dimenticare nulla, e quella per il bebè. Le neo-mamme infatti sanno bene quanto cose servono quando si esce di casa con un neonato!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/illustrations/lista-di-controllo-controllo-elenco-2077023/.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Il N.10 perseguita Alessandro Del Piero: i segreti della sua nuova avventura

Abito da sposa cercasi a Palermo: “La sobrietà non è proprio il tuo forte”, parola di Enzo Miccio