Nuova frontiera? Intervento già noto? Scopriamo insieme che cos’è il famigerato mesoft lifting!

La medicina estetica ha fatto passi da gigante in questi ultimi vent’anni. Dalle protesi al silicone superate diversi anni fa, ai nuovi filler di ultima generazione.

Tra queste innovazioni della tecnologia spicca il mesoft lifting. Di che si tratta? Un trattamento di medicina estetica, ovviamente, nuovo e rivoluzionario. Perché? Semplicemente perché il suo compito è quello di modificare la texture cutanea dei pazienti, ma anche i volumi e il profilo del volto senza intervento chirurgico.

Si utilizza infatti solo una tecnica non invasiva e avviene in day hospital. Ovviamente avviene prima un colloquio preliminare, per valutare se i pazienti sono idonei. Dopodiché si utilizzano i cosiddetti “fillers” a base di acido ialuronico – oppure di idrossiapatite di calcio, una tossina botulinica – e si effettua un lifting del viso in piena regola.

In questo modo si distendendo le rughe più evidenti, senza metodi invasivi. I lineamenti risultano armonizzati e i toni cutanei uniformati. Come abbiamo già detto, si tratta di sedute in regime ambulatoriale, senza postumi. Questo il motivo principale dell’altissima richiesta di mesoft lifting negli ultimi tempi.

L’innovazione sta proprio nel fatto che le tempistiche sono ridotte, l’assoluta sicurezza dello stesso e l’assenza di tempi di riposo post-intervento.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 13-11-2015


Come usare la lacca come illuminante

Quanto tempo tenere maschera argilla viso