Challenge contro la Fame 2020: l'iniziativa di Azione contro la Fame

Challenge contro la Fame 2020: quest’anno è in versione digitale

Challenge contro la fame 2020: la competizione sportiva solidale con la partecipazione di 26 grandi multinazionale, in tempo di Covid-19 diventa digital.

La Challenge contro la Fame andrà in scena anche nel 2020, l’anno del Coronavirus. Sono 26 le aziende multinazionali in Europa che hanno accettato di prendere parte all’iniziativa solidale, di cui sei italiane. Grandi brand che nonostante l’emergenza sanitaria hanno scelto di unirsi alla lotta di Azione contro la Fame, associazione che si occupa di combattere la malnutrizione infantile in tutto il mondo.

Una manifestazione, quella di quest’anno, che si svolgerà però in versione ‘digitale’. Ma come funzionerà esattemente? Scopriamolo insieme!

Challenge contro la Fame 2020: come funziona

Tutti i partecipanti all’iniziativa si sfideranno in una competizione a livello europeo dai toni veramente agonistici. Avranno l’opportunità di scaricare un’app apposita, SquadEasy, nata con lo scopo di promuovere il gioco di squadra. Quindi, una volta inserito un codice speciale, potranno dedicarsi a tre discipline sportive differenti: corsa, camminata e ciclismo.

jogging
Fonte foto: https://pixabay.com/photos/woman-running-run-fitness-sports-1822459/

Dall’8 giugno al 3 luglio i team di tutte le aziende, composti da un minimo di due a un massimo dieci persone, si metteranno alla prova impegnandosi nelle tre discipline. Chi riuscirà a percorrere il maggior numero di chilometri sarà il vincitore. Ovviamente, la classifica sarà generata automaticamente dalla stessa app.

Azione contro la Fame lancia la challenge 2020

Si tratta della terza edizione della Challenge promossa da Azione contro la Fame. Ovviamente, anche stavolta i fondi raccolti saranno devoluti a progetti a scopo benefico.

L’obiettivo è infatti garantire cibo, acqua e igiene nelle comunità più vulnerabili di nazioni come la Giordania, la Repubblica Centrafricana e il Madagascar. Va infatti ricordato che ancora oggi un terzo dell’umanità non ha la possibilità di poter utilizzare acqua pulita, e 1000 bambini al giorno muoiono per malattie che potrebbero essere prevenute attraverso l’utilizzo di servizi igienici adeguati. Da qui la scelta di destinare i fondi a progetti che si occupano di questa problematica importante.

7 minuti al giorno per un corpo da favola! Scarica QUI la scheda.

Fonte foto: https://pixabay.com/photos/woman-running-run-fitness-sports-1822459/

ultimo aggiornamento: 27-06-2020

X