Da cosa dipende la cellulite in gravidanza e cosa si può fare per riuscire a ridurla? Ecco alcuni consigli pratici!

La gestazione è caratterizzata da grandi cambiamenti a livello fisico che possono portare alla comparsa o anche all’aumento della cellulite. Questo inestetismo è, infatti, scatenato proprio da diversi fattori che includono cambiamenti ormonali, vita sedentaria e aumento di peso. Non stupisce perciò che sia piuttosto frequente ritrovarsi ad avere a che fare con la cellulite in gravidanza. Vediamo nello specifico quali sono le cause e cosa si può fare per contrastarne l’insorgenza.

Come combattere la cellulite in gravidanza

Per prima cosa per poter contrastare la cellulite bisogna capire quali sono i fattori che la scatenano durante la gestazione. Come abbiamo anticipato tra i fattori che influenzano la cellulite c’è l’aumento di peso. Di norma bisogna evitare le diete drastiche che portino a cambiamenti rapidi e improvvisi di peso, ma durante la gravidanza l’aumento di peso è fisiologico, per cui da questo punto di vista non si può fare molto. Un altro fattore che contribuisce a questa condizione è la ritenzione idrica, anche in questo caso l’aumento di liquidi è legato alla gravidanza stessa. Non dimentichiamo anche che la sedentarietà e i cambiamenti ormonali possono contribuire alla cellulite.

Cellulite in gravidanza: come eliminarla?

Per la cellulite in gravidanza i rimedi possibili che possono essere messi in pratica in sicurezza sono diversi. Il primo suggerimento utile per prevenire e ridurre gli effetti della cellulite è quello di bere molta acqua, in questo modo si combatte la ritenzione idrica e di conseguenza si può anche ridurre la cellulite. Naturalmente anche l’alimentazione deve essere curata e oltre agli accorgimenti validi per la dieta in gravidanza ricordiamo di aumentare le porzioni di frutta e verdura e di ridurre il sale che contribuisce alla ritenzione dei liquidi.

Corsa in gravidanza
Corsa in gravidanza

Come saprete l’attività fisica in gravidanza nella giusta misura non solo non è vietata, ma è raccomandata, a patto di rispettare i giusti ritmi e non dedicarsi ad attività che richiedono sforzi eccessivi. Per finire sarebbe anche il caso di mettere da parte per un po’ i tacchi alti e preferire scarpe più comode. Invece, per quanto riguarda trattamenti, fanghi e creme anticellulite è sempre bene consultarsi con il proprio medico prima di ricorrere a questo genere di rimedi, facendo attenzione in particolare ai prodotti contenenti caffeina.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-12-2021


Come finisce Masha e Orso? Ecco la vera storia a cui si ispira!

Covid, il primario del Bambin Gesù: “La metà dei ricoverati sono bambini neonati”