Un’altra atrocità sugli animali si è consumata a Catania dove un cane è stato trovato quasi in fin di vita: provvidenziale l’intervento dei Vigili del fuoco che lo hanno salvato.

Nei pressi di Catania, un cane è stato trovato con il muso legato con del nastro adesivo quasi in fin di vita. L’animale stava per soffocare ma grazie alle segnalazioni e all’intervento tempestivo dell’Unità di Emergenza Lav si è salvato e ora sta bene. Un’altra pagina nera sulla salvaguardia dei diritti sugli animali che ha avuto un lieto fino.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Il cane rischiava di soffocare ma è stato salvato dai Vigili del fuoco

A Catania un cane è stato ritrovato legato in modo disumano rischiando di soffocare. Molti passanti hanno visto la scena e hanno fatto la segnalazione all’Unità di Emergenza Lav che sono intervenuti tempestivamente per salvare il cane che ora sta bene. Beatrice Rezzaghi, responsabile Unità di Emergenza Lav commenta duramente quanto accaduto e dichiara: “Ricordiamo che il maltrattamento di animali è un reato che prevede la reclusione da 3 a 18 mesi o multa fino a 30mila euro. Non denunciare simili violenze equivale a esserne complici, quindi ci auguriamo che l’omertà non prevalga su tanta efferatezza, da condannare senza se e senza ma: per questa ragione sporgeremo denuncia contro ignoti e ci auguriamo di poter contribuire ad assicurare alla giustizia questi malfattori”.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 08-11-2021

Dov’è Sohail il neonato affidato ad un soldato USA? Il dramma dei genitori

Ragazza di 16 anni salvata dal gesto per chiedere aiuto appreso su Tik Tok