Un pastore tedesco salva il suo umano, colpito da un ictus, aprendo tre chiavistelli in giardino e chiamando i soccorsi.

La sensibilità degli animali non smette mai di stupire e di far riflettere. Oggi vi parliamo della storia di Ellie, pastore tedesco di sette anni che, nonostante una grave forma di artrite alle zampe, è riuscito a salvare il suo padrone da un terribile ictus.

Come riporta AbcNews27, la vicenda si è svolta in America, di preciso a Gainesville, in Florida: davanti al pelosetto, Lothar Weimann, uomo di 68 anni, ha iniziato a pronunciare parole scollegate tra loro per poi piombare a terra privo di sensi. Vedendo il suo padrone stordito a terra, Ellie non solo è riuscita a comprendere la situazione e a mobilitarsi per chiedere aiuto, ma è anche riuscita a superare un ostacolo significativo.

Parliamo dei tre chiavistelli che bloccavano l’ uscita del giardino, quella che di solito Weimann apriva per portarla fuori a fare le consuete passeggiate. Nonostante l’artrite, che le ha provocato una brutta zoppia, Ellie è riuscita lo stesso ad aprire i chiavistelli e ad uscire in strada, dove ha iniziato ad abbaiare insistentemente per farsi notare.

La casa più vicina era quella di Dan Burton, che aveva già avuto modo di conoscere Ellie e la sua pacata indole. Vedendola così agitata, ha subito capito che qualcosa non andava e ha deciso così di seguirla in strada. Dopo aver compreso la situazione, Burton ha chiamato i soccorsi e, grazie all’eroina Ellie, Weimann è stato portato in ospedale.

Pare che la situazione si sia conclusa al meglio da tutti i punti di vista: nonostante a Weimann siano stati diagnosticati anche problemi cardiaci e diabete di tipo 2, oggi è un uomo nuovo, in quanto ha perso ben 25 chili e continua a vivere sereno la sua vita insieme alla dolce Ellie che, quel giorno, gli salvò la vita.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 02-10-2021


Febbre del cane, i sintomi: come accorgersi quando l’amico a quattro zampe sta male

La strana amicizia tra un gatto e un topo che fa impazzire il web