Il campione di nuoto Michael Phelps finisce in rehab

5 errori da evitare in palestra

Michael Phelps si ritira momentaneamente dall’attività e passera un periodo di un mese e mezzo in riabilitazione per i suoi problemi di alcol e droga.

Michael Phelps è stato uno dei più grandi campioni della storia del nuoto, forse addirittura il numero uno in assoluto visti il record di medaglie in una sola edizione dei Giochi Olimpici e quello del numero totale di ori ottenuti. Adesso però sta attraversando un periodo pieno di problemi, dovuti all’abuso di alcol (recentemente arrestato per guida in stato di ebrezza) e droga (hanno fatto scalpore le sue foto mentre fuma marijuana).

Leggi anche: Arrestato per guida in stato di ebrezza: Michael Phelps si scusa su Twitter

Ora via Twitter lancia un messaggio: “Gli ultimi giorni, per me, sono stati estremamente difficili. Devo riconoscere che non è stata la prima volta in cui la mia coscienza ha fatto un passo falso, e sono davvero arrabbiato con me stesso. Mi prenderò un po’ di tempo lontano dal nuoto per frequentare un programma che mi fornirà l’aiuto che ho bisogno per comprendere meglio me stesso. Il nuoto ha una grossa parte nella mia vita, ma al momento devo concentrarmi sulla mia persona, e fare il necessario per imparare, a partire da questa esperienza, a compiere in futuro delle decisioni migliori”.

Insomma sei settimane di rehab per Michael Phelps, che deve riuscire a sconfiggere i suoi demoni e per farlo ha giustamente deciso di chiedere aiuto agli esperti senza chiudersi in sé stesso.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 06-10-2014

Donna Glamour

Per favore attiva Java Script[ ? ]