Nei nove mesi prima del parto per seguire la crescita graduale del bimbo si usano alcuni parametri come il calcolo della lunghezza del feto.

Durante i nove mesi di gravidanza l’embrione continua a crescere in modo più o meno costante, questo permette di utilizzare il calcolo della lunghezza del feto per risalire all’età gestazionale. Inoltre, la misura della lunghezza del feto può essere usata, insieme ad altri parametri, per stabilire se l’embrione stia crescendo come dovrebbe.

Gli altri fattori che si tengono in considerazione, infatti, sono le misure di circonferenza dell’addome e del cranio. Tuttavia, per stimare la crescita il valore principale di cui si tiene conto è la lunghezza del femore del feto, vediamo perché.

Qual è il ritmo di crescita e come cambia la lunghezza del feto

I primi giorni del concepimento sono caratterizzati dal processo definito di nidazione, in cui l’embrione si inizia a “stabilire” nell’utero materno. Inizialmente, in questa prima fase, la sua lunghezza complessiva è all’incirca di 5 mm. Il suo sviluppo da questo momento in poi procede, però, molto rapidamente: raggiungendo i 22 mm dopo circa 8 o 9 settimane, e poi gli 85 mm tra la decima e la quattordicesima settimana.

Sviluppo dell'embrione
Sviluppo dell’embrione

Quando si raggiungono le 30 settimane il bambino, che inizia già a fare dei piccoli movimenti, ha una lunghezza di circa 24 cm. Misura che raddoppierà, arrivando a 50 cm, all’approssimarsi delle 40 settimane.

A cosa serve misurare la lunghezza del femore del feto

Attraverso l’ecografia morfologica intorno alla ventesima settimana, uno degli esami previsti durante la gravidanza, si possono valutare diversi parametri. Tra questi viene anche misurata la lunghezza delle ossa del braccio e della gamba, vale a dire l’omero e il femore. Come abbiamo già anticipato questi parametri servono a confermare o stabilire con maggiore precisione l’età gestazionale.

Inoltre, la misura della lunghezza di femore e omero viene anche utilizzata come valore di riferimento per la diagnosi di patologie. Ad esempio è il caso della sindrome di Down, causata da un numero anomalo di cromosomi, in particolare una trisomia del cromosoma 21. Infatti, una riduzione della lunghezza del femore o dell’omero sembra essere in alcuni casi correlata a un maggiore rischio di presentare questa sindrome.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Si può restare incinta con la pillola anticoncezionale?

Quale posizione assumere per dormire in gravidanza senza rischi?