Bim Bum Bam: la storia

Le curiosità e gli inizi della trasmissione

chiudi

Caricamento Player...

In onda per vent’anni di fila dal 1982 al 2002, Bim Bum Bam era una delle trasmissioni più amate dagli adolescenti di quegli anni.

Il programma si colorava degli intermezzi comici e divertenti dei suoi presentatori e del famosissimo pupazzo rosa Uan e in più alcuni dei cartoni animati e degli anime giapponesi che sono diventati storici e apprezzatissimi.

Ma il programma è stato anche il trampolino di  lancio per alucni personaggi del mondo dello spettacolo come Paolo Bonolis, che , primo presentatore del programma nel tempo si è fatto sempre più notare per le doti di presentatore e uomo di spettacolo, tanto da creare programmi amatissimi con formule nuove e sem pre all’insegna della sua vena comica e ironica che strizza l’occhio alla comicità di Alberto Sordi e i più grandi.

La storia di Bim Bum Bam

Le prime puntate andavano in onda senzo nessun  intermezzo dalle 16, 30 del pomeriggio;  il 13 settembre 1982, l’inizio della trasmissione inizia alle ore 16:00 e fanno la comparsa i famosi intermezzi condotti da Sandro Fedele, Marina Morra e Paolo Bonolis, provenienti da 3,2,1… contatto!, trasmissione RAI a per ragazzi; i tre conduttori indossavano delle tute grigie con delle scritte: Sandro Fedele  Bim (in giallo), Marina Morra Bum (in rosa) e Paolo Bonolis Bam (in blu).

Tra i cartoni trasmessi: Tom & Jerry, Jeeg robot d’acciaio, Belfy e Lillibit, Felix il gatto, Jenny la tennista, Lady Oscar, Sport Billy, Arrivano i Superboys, Il favoloso dottor Dolittle, Lo scoiattolo Banner, La banda dei ranocchi, Chobin, Lalabel, Scooby-Doo, Babil Junior, Marine Boy, Sally la maga, La principessa Zaffiro, I Superamici.

Nel 1983 la produzione passa nelle mani dell’autrice Alessandra Manera che cambia tutti i preentatori fatta eccezione per Paolo Bonolis e introduce Licia Colò; fa la comparsa il pupazzo rosa Uan e le scene diventano più divertenti e buffe; anche la programmazione dei cartoni animati cambia e vengono introdotti diversi anime giapponesi: Mimì e la nazionale di pallavolo, Carletto il principe dei mostri, I fantastici viaggi di Fiorellino, Lucy May, Ruy, il piccolo Cid, Mila e Shiro, Il giro del mondo di Willy Fog, Tyltyl, Mytyl e l’uccellino azzurro , I Puffi, He-Man e i dominatori dell’universo ed il telefilm L’uomo di Atlantide.

Nel tempo cambiano i volti dei presentatori, gli sketch e le scene comiche ma resta l’anima divertente del programma che non abbandona mai il programma fino all’ultima puntata trasmessa.

 

Fonte immagine: https://www.facebook.com/BimBumBam2016