Baby Pelones, le bambole che aiutano i bambini malati di cancro

Baby Pelones: le bambole che aiutano la ricerca contro il cancro

Il colorito diverso ad indicare la nazionalità, la testa priva di capelli e contornata da un foulard: ecco le Baby Pelones le bambole che aiutano i bambini malati di cancro!

Una delle malattie più diffuse tra grandi e piccini è proprio il cancro. Numerosi sono gli investimenti che vengono fatti ogni anno per aiutare l’avanzamento della ricerca medica. Così come sono migliaia le fondazioni, le raccolte fondi e gli aiuti dati alle autorità sanitarie. Il tutto per arrivare ad una soluzione e per garantire salvezza e longevità al paziente che ne è affetto. Nascono proprio a questo scopo le bambole note come Baby Pelones… Scopriamo subito di cosa si tratta!

Baby Pelones in Italia e nel mondo per aiutare la ricerca

Arrivano anche in Italia le piccole bambole dal capo rasato coperto da foulard multicolore. Rappresentano un semplice svago per i più piccoli costretti a vivere e ad affrontare ogni giorno la chemioterapia ma non solo. Il loro scopo è quello di sostenere e finanziare la ricerca sul tumore infantile. Sono nate in Spagna grazie alla Fondazione Juega Terapia e ben presto sono arrivate anche in Italia diffondendosi nel resto del mondo.

Si possono acquistare presso i negozi La Giraffa o Rocco Giocattoli e il prezzo varia tra i 21 e i 25 euro a seconda dei modelli. Il loro messaggio è forte e chiaro: rimanere positivi e vivere con coraggio la malattia tumorale.

baby pelones giocattoli
Fonte foto: https://www.facebook.com/juegaterapia/photos/a.10152089960749064/10156942963689064/?type=3&theater

Le piccole bambole hanno infatti un dolce sorriso stampato sul volto come a voler esprimere la solidarietà con i loro “padroncini” umani. Sono poi di diverso colorito sul volto proprio a voler indicare la fratellanza e la comunanza a livello globale del problema cancro. Vicini e uniti si diventa più forti… Un sorriso, una gentilezza, un po’ di affetto e amore a volte possono fare la differenza tra il vivere e il soccombere. E le Baby Pelones cercano di infondere proprio questo!

Le Baby Pelones e Laura Pausini

Prevenire il cancro a volte sembra impossibile nonostante l’attenzione alla salute o all’alimentazione. Ma gli sforzi e gli aiuti per sostenere la ricerca sono davvero molti, compresi quelli di star del calibro di Laura Pausini. La cantante ha iniziato la collaborazione con l’Istituto nazionale dei tumori di Milano divenendo la testimonial italiana. Per sostenere e diffondere l’iniziativa ha utilizzato i social ma non solo

Assieme alla figlia Paola ha disegnato personalmente uno dei foulard indossati dalle piccole bambole. Tra le celebrità internazionali che sono intervenute a favore del progetto Baby Pelones vanno ricordati Shakira, Richerd Gere e Ricky Martin. L’intento è quello di coinvolgere i fan e di dare una spinta davvero energica e positiva al movimento donando un messaggio di speranza ai bambini malati.

Fonte foto di copertina: https://www.facebook.com/juegaterapia/photos/a.340317009063/10156868615844064/?type=3&theater. Fonte foto interna: https://www.facebook.com/juegaterapia/photos/a.10152089960749064/10156942963689064/?type=3&theater.

ultimo aggiornamento: 07-10-2019

X