Il make-up, un abito o un nuovo colore di capelli può valorizzarci di più se in armonia con il colore della nostra pelle. L’armocromia ci aiuta proprio in questa scelta.

Quante volte allo specchio vi siete accorte che un outfit di un certo colore, magari acquistato semplicemente perché vi piaceva, vi stava particolarmente bene? Oppure andando dal parrucchiere vi ha suggerito un certo colore perché vi dava una certa luminosità? Tutto questo si chiama armocromia. L’importanza della scelta di un determinato colore per realizzare un look che esalti le nostre qualità non è da sottovalutare, perché può davvero fare la differenza dando luminosità al vostro corpo e alle vostre caratteristiche.

Che cos’è l’armocromia: il significato

La parola armocromia significa armonia dei colori: può applicarsi a diversi ambiti, come l’arredamento, alla fotografia per una composizione di oggetti per ricreare scenari e ambientazioni, ma anche alla persona. Capelli, bijoux, make up, outfit, tutto quello che compone il nostro look può essere scelto secondo l’armocromia.

Fonte foto: https://www.pexels.com/it-it/foto/moda-persona-mani-donna-3673675/

Ma cosa vuol dire precisamente? Significa scegliere e accostare una gamma di colori che risaltino tra loro, creando così un’insieme che sia esteticamente appagante. Ad esempio, la foto che vedete qui sopra presenta un accostamento di colori che segue l’armocromia.

Si tratta di una disciplinata nata agli inizi del ‘900 in pittura, fino ad essere gradualmente applicata in ambiti come quella anche dell’immagine personale. I colori da cui parte questa disciplina sono quattro e sono quelli a cui fare riferimento per comprendere quelli che si avvicinano alla vostra pelle.

Armocromia: primavera, estate, autunno e inverno e il loro sottotono

I colori caldi, chiari e luminosi identificano la primavera, quelli freddi, chiari e leggeri l’estate, i caldi ma ricci e intensi l’autunno, e infine i freddi ma intensi e brillanti l’inverno. Caldo e freddo sono quindi i colori principi dai quali partire per comprendere anche il colore della vostra carnagione, ovvero il vostro sottotono.

Fonte foto: https://www.pexels.com/it-it/foto/colorato-colori-eterogeneo-macro-40799/

Un sottotono freddo vorrà colori che rientrano nella gamma dei freddi, caldo invece le sfumature calde. Il sottotono è fondamentale, e da non confondere con il sovratono della pelle, che può essere variabile: olivastro, roseo, tendente al giallo, ambrato, latteo, chiaro, medio o scuro.

Armocromia: il test per scoprire la propria stagione

Per trovare il vostro sottotono potete fare delle prove: scegliere un colore caldo e uno freddo, ad esempio cammello e grigio, e accostandoli al vostro corpo individuate alla luce del sole davanti allo specchio il colore che tenderà ad illuminarvi. Sarà quello il colore che individuerà il vostro sottotono e che vi suggerirà la chiave di colori che valorizzeranno il vostro look.

Fonte foto: https://www.pexels.com/it-it/foto/bellezza-bellissimo-carino-colore-1988684/

A questo punto riuscirai a capire anche a quale categoria cromatica appartieni in base al colore di occhi e capelli. Un sottotono caldo potrebbe farvi rientrare nella categoria delle donne autunno o primavera, diversamente quello freddo tra le donne inverno o estate.

Sarà l’intensità a fare la differenza: una donna dalla carnagione chiara e delicata sarà primavera con sottotono caldo, estate invece se dal sottotono freddo. Una donna invece dalla carnagione medio-scura sarà autunno se dal sottotono caldo, diversamente sarà inverno se dal sottotono freddo.

Il segreto quindi sta nel provare e cercare la vostra armonia di colore, da abbinare ad una palette di look, make up o capelli che le corrisponda.

Fonte foto:
https://www.pexels.com/it-it/foto/colorato-colori-eterogeneo-macro-40799/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
armocromia vetrina

ultimo aggiornamento: 26-09-2020


Di che colore sei in quest’autunno/inverno 2020-2021? Ecco tutte le tendenze

A tutto denim! Anche la gonna di jeans tra gli outfit top dell’autunno 2020