Amanda Bonini racconta gli ultimi momenti in auto con Pino Daniele

Amanda Bonini, la compagna di Pino Daniele, racconta quei momenti così critici durante i quali ha guidato ad una velocità folle per portare Pino Daniele dal suo cardiologo a Roma.

chiudi

Caricamento Player...

Fabiola Sciabbarasi, la moglie di Pino Daniele, nei giorni scorsi si è scagliata contro la nuova compagna del cantante, Amanda Bonini, accusandola di non avere fatto il possibile per aiutare l’artista napoletano, colto da malore nella sua casa in Toscana.

Leggi anche: Ecco chi sono le tre muse e compagne di Pino Daniele

Amanda Bonini ha giurato di avere fatto assolutamente tutto il possibile per cercare di salvare il suo compagno di vita e ha dichiarato di avere mantenuto la lucidità anche in quei momenti così critici.

E’ stato lo stesso Pino Daniele a chiederle di essere portato all’ospedale di Roma, dove lavora il suo cardiologo di fiducia:

“Pino è entrato in macchina con le sue gambe dopo avere parlato con il suo cardiologo, tenevo alla sua vita più che alla mia. Pur di salvarlo ho messo a repentaglio la mia vita”.

Amanda durante quei momenti critici ha guidato la macchina ad una velocità altissima, quasi 280km/h, per portare Pino Daniele all’ospedale di Roma in meno tempo possibile.

Meno di un’ora per arrivare a Roma da Magliano in Toscana (Grosseto): alle 21.55 il suv partito con Pino Daniele a bordo entrava al casello autostradale di Civitavecchia; alle 22.10 era al casello della Capitale. È quanto emerge dalle ricostruzioni dei carabinieri di Orbetello (Grosseto) sulla corsa disperata dell’auto col cantante dalla sua casa in Maremma verso l’ospedale Sant’Eugenio di Roma.

Da Magliano la vettura, guidata dalla compagna del cantante, era partita dopo la telefonata al 118, circa le 21.10, ed ha percorso ad alta velocità le strade interne e quasi rettilinee presso Albinia, entrando nell’Aurelia a Orbetello Scalo.

Amanda, ancora molto scossa dal dramma vissuto, è stata sentita dalla Procura di Roma, che indaga per omicidio colposo:

“Quello fa male, sono le tante illazioni circolate in questi giorni sulla scomparsa di Pino”.