Sudorazione a freddo, tremori, ansia e senso di soffocamento… questi i sintomi più diffusi per chi soffre di agorafobia, un problema psichico che si può combattere!

Alcuni adulti iniziano a soffrirne così all’improvviso, per altri i problemi cominciano durante la delicata fase dell’adolescenza. In ogni caso l’agorafobia riguarda la nostra psiche essendo un disturbo tutto mentale che non ha nulla a che vedere con la realtà attorno alla persona. Chi ne soffre ha una paura incredibile degli ambienti affollati e degli spazi aperti con molto movimento e caos. Scopriamone le probabili cause e come poterla risolvere!

Agorafobia, cos’è e quali sono le cause

Letteralmente il termine deriva da”agorà” che significa “piazza” in greco e da “phòbos” ovvero “paura” o “fobia”. Dunque, si tratta di un vero e proprio terrore che si prova per gli spazi con molte persone o, più in generale, aperti. Le difficoltà sono quelle di frequentare luoghi quali cinema o supermercati oppure di uscire di casa da soli. I sintomi invece sono sia fisici che mentali.

Per i primi si riscontrano sudorazione a freddo, tremore, visibilità sfocata, battito cardiaco accelerato, prurito o nausea. Per i secondi un grave senso di confusione, vacillamento, svenimento, ansia e paura.

agorafobia
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/folla-di-persone-folla-persone-1209630/

Le persone che ne subiscono maggiormente i danni e le influenze sono quelle che hanno uno stretto rapporto con il pubblico o le star della TV. «Soffro di agorafobia e la folla mi mette paura tanto da nascondermi nei negozi», ha dichiarato la ballerina Heather Parisi in un’intervista.

Come lei, ne soffrono adulti e adolescenti e le diagnosi rivelano diversi gradi di avanzamento e gravità del disturbo. Tra le cause invece ci sono traumi subiti dall’individuo nei primi anni di vita o durante l’infanzia. C’è chi non ricorda esattamente l’accaduto e chi invece sostiene di aver subito un forte blocco nel periodo di esplorazione del mondo esterno.

Agorafobia: come superarla?

Per sconfiggere l’aracnofobia esistono diversi rimedi, tra cui anche quelli farmacologici che però non aiutano per la salute fisica. Si consigliano invece dei trattamenti naturali come la meditazione e la respirazione controllata.

In più esistono alcuni semplici esercizi da poter svolgere non appena si ha il sentore dell’arrivo di uno di questi attacchi di panico. È davvero molto semplice: basta focalizzarsi su di un oggetto immobile e solido ed osservarlo attentamente.

Una volta guardato bene quel punto fermo si passa al successivo oggetto materiale, meglio se di grande dimensione come un edificio o un’insegna di negozio. In questo modo la persona rimarrà concentrata nella realtà attorno a sé portando a calmare il senso di confusione mentale. Ed ecco che, con il tempo, si tornerà a socializzare con gli altri senza più paure e ansie improvvise!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pedoni-rush-hour-sfocato-urbano-1209316/

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-07-2019


Maqui: alla scoperta dei segreti nascosti nel mirtillo della Patagonia

Il trucco permanente per perfezionare il viso