Cosa c’è da sapere sull’adozione da single? In Italia in quali casi i single possono adottare un bambino e qual è la procedura?

In generale se non si è sposati non si può accedere alle procedure di adozione standard. Uno dei requisiti per adottare un bambino, è proprio quello che la coppia sia sposata o legata da almeno tre anni. Come funziona l’adozione da single invece? Ci sono dei casi particolari in cui la legge può permettere l’adozione anche alle persone single, vediamoli nello specifico.

Adottare un bambino da single: si può?

Innanzitutto partiamo col dire che in Italia la legge sulle adozioni e sugli affidamenti è la lege n°184 del 1983. In base alla normativa sono previste delle procedure e dei requisiti da rispettare sia per le adozioni nazionali che per quelle internazionali. In ogni caso, il tribunale agirà sempre nell’interesse del minore e per garantirgli la maggiore serenità e stabilità possibile.

mamma e figlia
mamma e figlia

Proprio per questo motivo, infatti, l’adozione vera e propria è preceduta da un periodo di affidamento pre-adottivo in cui viene valutata la situazione nell’interesse del bambino prima di confermare l’adozione. In genere quindi il percorso “tradizionale” di accesso all’adozione è quello per le coppie sposate. Come abbiamo anticipato, però, ci sono anche delle condizioni particolari in cui sono consentite le adozioni da single.

Adozione da single in Italia

La legge italiana sulle adozioni non prevede una procedura diretta o standard per le richieste di adozione per i single. Ci sono soltanto alcune eccezioni in cui il tribunale può pronunciarsi in questo senso, vediamo alcuni dei casi. Per esempio quando il minore è orfano ed ha un legame forte e stabile con la persona che intende adottarlo. Un altro caso è quello di bambini portatori di handicap, in questi casi, se c’è una persona single che si rende disponibile, è possibile che la richiesta venga accettata. Alcune volte è possibile ottenere l’affidamento, una situazione che può anche essere temporanea, in generale quindi si parte sempre da una richiesta di affidamento con cui la persona che intende adottare si rende disponibile.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 17-02-2022


Tante idee per costumi di carnevale per bambini: quali scegliere?

Cos’è la Mis-C, la sindrome che può colpire i bambini dopo il Covid