Un tocco di oriente nelle vostre ricette ed abbinamenti: l’Arrak o Arrack

Come spiega bene l’enciclopedia online di Wikipedia, l’Arrak o Arrack è un liquore tipico dell’Estremo Oriente (India, Sri Lanka, Malesia) che viene prodotto dalla fermentazione di cereali, melassa, datteri e vino di palma (liquore di basso tenore alcolico dato dalla fermentazione spontanea della linfa estratta da diverse tipologie di palme).

Quali sono i suoi utilizzi in cucina? Come si abbina?

Il nome deriva dalla parola dolce in arabo: l’Arrak viene usato molto in pasticceria e viene anche chiamato “rum asiatico”.

Sembra che sia stato Marco Polo il primo a scoprirlo nel tredicesimo secolo, uno dei liquori più antichi del mondo, come riportato qui per quanto riguarda l’Arrack di Ceylon (nome alternativo per lo Sri Lanka). Sempre nel suddetto sito vengono riportate diverse ricette per interessanti cocktail tutti a base di Arrack.

Quindi potreste provare ad usare questo storico distillato nelle vostre ricette in alternativa ad altri liquori! Oppure sorseggiare un cocktail a base di Arrack e magari abbinarlo a qualche piatto di fantasia orientale o qualche speciale dessert!

La vostra fantasia si può sbizzarrire! Tra le ricette tipiche ci sono le banane all’Arrak.

Trai cocktail perché non provate il Trianon? Semplicissimo.

Essendo l’Arrak un liquore molto alcolico e dolce, usatelo per dare corpo e arrotondare il gusto “spigoloso” di qualunque vostro drink, e nei vostri dolci provate ad aggiungerlo!

Buoni esperimenti culinari! E buoni abbinamenti!

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
Cucina dolci Ricette

ultimo aggiornamento: 06-12-2015


Quanta talassoterapia fare per la cellulite

Quali sono i trattamenti Nails Cube