A cosa serve il cupping?

La terapia miracolosa a cui si affidano le star

chiudi

Caricamento Player...

A cosa serve il cupping? A modellare il corpo, a favorire lo smaltimento della cellulite e a risolvere piccoli e grandi problemi di circolazione.
Per tutti questi benefici e probabilmente anche per la stranezza della sua pratica, il cupping ha cominciato da qualche anno a spopolare tra le stelle. Addicted della cupping therapy sono Madonna, Lady Gaga e molte altre celebrità.

In cosa consiste il cupping?

Il cupping è una pratica derivata dalla tradizionale medicina orientale. Consiste generare il vuoto d’aria in alcune boccette di vetro o di altro materiale che abbiano una bocca di circa 5 cm di diametro. Dopo di ciò le boccette vengono applicate sulle zone del corpo del paziente in cui si voglia favorire la circolazione sanguigna e drenare i liquidi. Tutti i principali benefici di questa pratica infatti competono la circolazione sanguigna.

Riattivarla – soprattutto in zone dove non è eccellente – provoca un miglioramento sensibile nella salute dei tessuti e dei muscoli in particolare. La cupping therapy infatti è considerata molto efficace nello scioglimento e nella prevenzione di contratture e di altri dolori muscolari dovuti a freddo, umidità, eccessivo affaticamento e vari tipi di traumi.
La cupping therapy lascia sulla pelle dei tipici segni rossastri di forma circolare in corrispondenza dei punti dove le boccette sono state applicate. Tali segni, che talvolta possono essere dei veri e propri ematomi, spariscono solitamente nell’arco di pochi giorni (esattamente come i succhiotti).

A cosa serve il cupping?

Una delle più apprezzate funzioni del cupping sta nella sua capacità di aiutare a smaltire i liquidi corporei in eccesso accumulati in profondità nei tessuti, soprattutto degli arti inferiori. L’azione del vuoto d’aria “aspira” verso l’alto i liquidi che da tempo giacciono immobili e che hanno generato la cosiddetta “buccia d’arancia”. Il cupping è efficace quanto un tradizionale massaggio drenante se non di più, poiché arriva a toccare zone più profonde, a cui non si potrebbe arrivare con la sola pressione digitale.
Per il trattamento della cellulite si pratica un particolare tipo di cupping: un massaggio che consiste nel far scorrere le boccette lungo il corpo, di piedi verso l’alto, per stimolare la circolazione insistendo in particolare sulle cosce, per smuovere i liquidi stagnanti e favorire la loro eliminazione attraverso la diuresi.