50 sfumature di Grigio: ora il film è vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da adulti

La Motion Picture Association of America ha posto il divieto ai minori di 17 anni non accompagnati da adulti all’attesissimo film diretto dalla regista Sam Taylor-Johnson 50 sfumature di Grigio. Avverrà anche in Italia?

chiudi

Caricamento Player...

Con la motivazione: “’Forti contenuti sessuali anche nei dialoghi, qualche comportamento insolito, nudità e dialoghi sboccati”, la Motion Picture Association of America ha posto il divieto ai minori di 17 anni se non accompagnati da un adulto, per assistere al film 50 sfumature di Grigio.

Dopo aver visto il trailer e  ascoltato mille volte la canzone portante della colonna sonora di “50 sfumature di Grigio”, il brano “Love me like you do”, cantata da Ellie Goulding, per i milioni di teen ager che attendevano il 13 febbraio per poter vedere il film, arriva la notizia che non volevano sentire. La MPAA, cioè la Motion Picture Association of America, ha posto il il divieto totale ai minori di 17 anni non accompagnati da adulti. “’Forti contenuti sessuali anche nei dialoghi, qualche comportamento insolito, nudità e dialoghi sboccati”.

Solo poche settimane fa, il protagonista Jamie Dornan/Christian Grey aveva dichiarato che non ci sarebbero stati suoi nudi frontali nella pellicola “50 sfumature di Grigio”, ma la MPAA ha ritenuto che, oltre ai potenziali nudi, nel film ci fossero troppi riferimenti espliciti al sesso, comportamenti che potessero urtare la sensibilità dei minori.

Infatti, chiunque abbia letto il libro “50 sfumature di Grigio” sa che Christian passerà un bel po’ di tempo nella famigerata Stanza dei Giochi con Anastasia/Dakota Johnson: i giovani fan, curiosi e appassionati della saga erotica “50 sfumature di Grigio” dovranno farsi accompagnare necessariamente da un genitore consenziente e che accetti di vedere con il proproi figlio, nipote o chiunque sia queste scene alquanto esplicite.

Eppure più volte è stato detto che il film “50 sfumature di Grigio” non avrebbe avuto scene volgari: la MPAA ha esagerato o il film è davvero molto esplicito? Ma la domanda che ora interessa di più i ragazzi italiani è: lo stesso divieto ci sarà anche in Italia?