Vittoria Schisano in tv: Film e Fiction

Vittoria Schisano in tv: la carriera televisiva

chiudi

Caricamento Player...

Vittoria Schisano in tv la si nota per la sua bravura. E’ un’attrice italiana nata uomo (Giuseppe) che ha deciso di essere se stessa mostrando al mondo la sua parte femminile. Nel ’98, decide di trasferirsi a Roma, dove entra in accademia per studiare recitazione. Inizia a teatro e qui viene notata grazie ad un casting che le ha permesso di intraprendere la carriera del cinema e della televisione.

Nel 2005 esordisce come co-protagonista al fianco di Lando Buzzanca, Caterina Vertova e Giovanni Scifoni in “Mio figlio”, per la regia di Luciano Odorisio. Il film in due puntate per Rai1 ottiene un indice di ascolto di 10 milioni di telespettatori. Nel 2009 viene premiata come migliore attore esordiente (sezione fiction e tv) per la stagione 2008/2009. Tra Gennaio e Febbraio 2010 torna in tv con “Io e mio figlio – nuove storie per il commissario Vivaldi”, sempre con la regia di Luciano Odorisio e nello stesso anno riceve in Campidoglio il premio come attore rivelazione. Nel 2011 è nel cast di “Al di là del Lago” per Canale5, nell’episodio “Il ritorno di Valerio”.

Vittoria Schisano: la carriera cinematografica

La bella Schisano è anche sul grande schermo. Nel 2012 è sul set di “Canepazzo”, regia di David Petrucci dove interpreta un giornalista ossessionato dalla ricerca di un serial killer. E’ il periodo di “Tutto tutto, niente niente” con Antonio Albanese; una commedia in cui ritroviamo il politico calabrese Cetto La Qualunque, il nordico di ‘professione secessionista’ Rodolfo Favaretto ed il mistico Frengo Stoppato, già portato al successo durante la trasmissione televisiva Mai dire Gol.

L’anno dopo, il 2013, Vittoria Schisano fa parte del cast “La vita oscena”, una pellicola drammatica diretta da Renato De Maria; ed è presente anche in “Outing-Fidanzati per sbaglio”, commedia di Matteo Vicino con Nicolas Vaporidis e Andrea Bosca. Nel 2014 partecipa al documentario “Largo Baracche” ambientato nei Quartieri Spagnoli di Napoli.

Fonte Foto copertina: Facebook