Vittoria Schisano sui social network

Vittoria Schisano: Come seguirla sui social

chiudi

Caricamento Player...

Vittoria Schisano sui social è sempre attiva. L’attrice cinematografica classe ’83, nota per la sua carriera professionale (l’abbiamo vista accanto a Lando Buzzanca e Caterina Vertova in “Mio Figlio”) e per la sua vita privata (la Schisano alla nascita era un uomo, Giuseppe, e all’età di 30 anni si è sottoposta alla vaginoplastica), infatti, è presente su più canali digitali: Facebook, Instagram e Twitter. Ecco come seguirla.

Vittoria Schisano sui social: Contatto Facebook

Vittoria Schisano è presente su Facebook sia con un profilo personale, sia con la pagina ufficiale. La ritroviamo in tutta la sua bellezza negli scatti postati quotidianamente sul social network, tra le quali spicca la copertina che la ritrae sulla prima pagina della rivista Playboy. 17.772 sono i seguaci che la amano e la sostengono, condividendo insieme a lei le gioie, la vita da set, il dietro le quinte degli shooting e i momenti di relax.

Vittoria Schisano sui social: Contatto Instagram

20mila, sono i followers che Vittoria Schisano conta su Instagram. L’account su cui seguirla è vittoriaschisano, qui troverete i suoi scatti più particolari: in spiaggia, col compagno, sotto la doccia, in tv. E’ presente anche qualche video intervista che la ritrae in tutta la sua bellezza.

Vittoria Schisano sui social: Contatto Twitter e Sito personale

Nata due volte, la prima a piedi nudi, la seconda sul tacco 12. Donna e attrice, per poter indossare ogni giorno la vita che più mi emoziona”. Così si presenta la Schisano su Twitter, dove potete trovarla sotto il nome utente @Vittoriaschisan. Una donna che ha avuto il coraggio di uscire allo scoperto e di sentirsi se stessa anche dinnanzi a quel mondo che troppo spesso vive di pregiudizi. Sul web esiste anche il suo sito personale, vittoriaschisano.it, dedicato alla sua persona, con approfondimenti per tutti i fan. Gallery, press, playboy, about e contact sono le varie sezioni di cui è composto il sito.

Fonte Foto Copertina: Facebook