Come vestono le taglie Chloè

Come vestono le taglie Chloè, la famosa casa di moda francese nata nel 1952

chiudi

Caricamento Player...

Gli abiti Chloè sono molto apprezzati dalle fashion addicted di tutto il mondo ma per indossarli a dovere occorre scegliere la taglia giusta, senza cadere in errore. Coloro che, ad esempio, vogliono acquistare un capo della linea See By Chloè faranno bene a non scegliere mai una taglia in più. Questa collezione di abiti, infatti, si caratterizza per delle linee decisamente morbide e, pertanto, se la vostra taglia è la S scegliete la S senza troppi dubbi (e così via) per le restanti taglie. Se commetterete lo sbaglio di scegliere una taglia in più potreste incappare in un disastroso effetto spaventasseri dopo aver speso comunque ragguardevoli cifre per i vostri capi Chloè.

Taglie Chloè, mai una taglia in meno

Per quanto riguarda le taglie degli altri abiti Chloè, trattandosi di un marchio francese, un po’ come accade per le restanti case di moda transalpine, occorre tenere in considerazione di non prendere mai taglie in meno, essendo abiti che in alcune circostanze calzano a pennello e non tendono ad essere più larghi, ad eccezione della linea See By Chloè. Quindi, la cosa migliore da fare è Scegliere la taglia abituale, oppure una in più se il capo è molto aderente, ma mai una taglia in meno.

Taglie Chloè, breve storia del marchio francese

La casa di moda Chloé è stata fondata nel 1952 dalla stilista francese, di origini egiziane, Gaby Aghion e dal suo partner Gaby Aghion e dal suo partner Jacques Lenoir, che si resero per primi conto della crescente richiesta di una moda pret a porter di lusso e alta qualità. Il nome Chloè è stato scelto dalla Aghion e il successo fu molto grande tanto da permettere alla coppia di assumere quelli che poi divennero veri e propri talenti nel campo della moda.

FOTO COPERTINA: CHLOE’ PAGINA FACEBOOK