In Romania il governo ha adottato una nuova iniziativa legata al Castello di Dracula, per incentivare la somministrazione del vaccino.

Vi piacerebbe visitare il castello più famoso in Romania e nel contempo sottoporvi anche al vaccino Pfizer? Ecco l’idea promossa dal governo romeno che ha deciso di offrire gratis, ai visitatori del castello di Dracula, la somministrazione del vaccino. Un’iniziativa che ha adottato la Romania proprio per incentivare le persone ad aderire alla campagna di vaccinazione anti Covid e per combattere soprattutto, il forte e radicato scetticismo dei no vax. Ma vediamo nel dettaglio in che cosa consiste questa la campagna promozionale.

Vaccini gratis al castello di Dracula

Il castello di Dracula, che da secoli ha ispirato celebri romanzi e film, oggi si presta per una nuova iniziativa: quella di incoraggiare i cittadini a farsi immunizzare ma in che modo? Attraverso una semplice visita guidata e gratuita. Sarà infatti possibile per tutti i weekend di maggio, e per coloro i quali decideranno di sottoporsi al vaccino, accedere gratuitamente a una grande mostra di tortura medievali.

“Il castello che potrebbe aver ispirato il “Dracula” di Bram Stoker ora offre vaccini gratuiti ai turisti. Il Castello di Bran in Romania offrirà scatti ogni fine settimana di maggio, insieme all’ingresso gratuito alla sua mostra sulle torture medievali.” Ecco quanto si legge sull’account Twitter della CBS News.

Romania: campagna per la vaccinazione

La pandemia non ha risparmiato nessun paese ed anche la Romania è stata duramente colpita dalla diffusione del Covid, eppure nonostante ciò, secondo uno studio del Think Tank Globse, il governo romeno risulterebbe essere uno dei paesi più restii al vaccino di tutta l’Europa dell’Est. Quest’iniziativa inoltre, è stata adottata anche per risollevare il turismo dello stesso castello di Dracula, il quale, ha dovuto fare inevitabilmente i conti con un drastico calo di presenze.


Via libera ai vaccini in farmacia: ecco come ci si può prenotare

Vivere su un isola non sarà più un sogno: ecco quelle a basso costo