Vaccini:medici insorgono contro Red Ronnie e scrivono a Lorenzin

Durante la puntata di giovedì scorso della trasmissione “Virus”Red Ronnie aveva rilasciato dichiarazioni riguardo ai vaccini

chiudi

Caricamento Player...

“E’ demenziale far vaccinare obbligatoriamente i bambini” sembra abbia dichiarato Red Ronnie. Affermazioni gravi e pericolose sui vaccini secondo il virologo Roberto Burioni, ospite anch’egli del programma di Nicola Porro, che si era subito scagliato contro il critico musicale: subito dopo anche associati medici e scienziati si sono uniti a lui e hanno scritto una lettera al ministro della salute Beatrice Lorenzin. Il virologo docente e ricercatore presso l’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano, è diventato famoso anche perchè è stato il primo a voler contrastare la cattiva informazione su questo tema con la creazione di una pagina Facebook.

Ecco le sue parole in un lungo post:

“Per chiudere definitivamente con la questione della trasmissione “Virus” ho dato mandato al mio legale, l’Avv. Roberto Marchegiani del Foro di Ancona, di sporgere querela contro Red Ronnie per le affermazioni contenute in un post che ha pubblicato sulla sua pagina Facebook nella serata di domenica.

La cifra che mi dovesse essere eventualmente liquidata come risarcimento per i danni patiti a causa delle parole del critico musicale sarà da me interamente devoluta a favore dei programmi vaccinali nei paesi in via di sviluppo

D’altra parte, Red Ronnie forse non lo sa, la collaborazione tra musica e vaccini è stata già molto proficua in passato.

Nella foto(vedi sotto): Nel 1956 Elvis Presley si impegna attivamente nel promuovere la campagna contro la poliomielite sottoponendosi alla vaccinazione davanti a fotografi e telecamere negli studi della CBS di New York, facendo impennare le adesioni e contribuendo alla scomparsa di questa terribile malattia che nel 1952 aveva fatto registrare negli usa 58000 casi. Nel 1962 i casi di poliomielite, anche grazie ad Elvis Presley, erano scesi a 910.”

Il ministro della salute Beatrice Lorenzin è successivamente intervenuta su Rai3 nel programma Agorà condotto da Gerardo Greco e ha dichiarato: 

Non vaccinare i bambini mette a rischio un’interà comunità sull’insorgere di malattie prima scomparse. In più c’è stata una tendenza pericolosa all’autoinformazione: serve buona e correttezza comunicazione, e affidarsi agli istituti certificati, la scienza non bara“.

Serve tanta cultura e spiegare il metodo scientifico nella rete pubblica. Senza vaccini rischiamo di far morire i nostri figli. Non esiste par condicio nella scienza, negli ultimi sessanta anni abbiamo salvato miliardi di bambini in tutto il mondo grazie ai vaccini“.

Infine sul bonus bebè il Ministro della Salute ha svelato:

“Il tema demografico è centrale in Italia e in Europa. Nei prossimi tre anni avremo un miliardo da reinvestire perché sono nati meno bambini. Se a questi aggiungiamo 2-300 milioni per i prossimi sei anni, permetteremo alle famiglie con un ISEE sotto i 25mila e i 7mila euro di raddoppiare il bonus bebè sul primo figlio e di portarlo a 240 euro per il secondo”.

Per concludere, Red Ronnie ha annunciato che a causa del “ciclone mediatico impensabile” in futuro parteciperà solamente a trasmissioni che avranno come tema la musica.

Elvis