Utilizzi del cardamomo

Tutti gli utilizzi del cardamomo: gusto deciso in cucina per insaporire piatti dolci e salati e ottimo alleato in cosmetica.

chiudi

Caricamento Player...

Il cardamomo è una spezia il cui utilizzo è fortemente utilizzato nei paesi arabi e in Oriente, ma negli ultimi anni si è diffuso anche in Europa e nelle cucine italiane. Ha un odore forte e speziato e il sapore è leggermente piccante e fruttato. Principalmente viene impiegato nella preparazione di primi piatti e arrosti, ma anche per aromatizzare dolci e bevande. Inoltre, è uno degli ingredienti del curry, tipico della cucina indiana e pakistana.Vediamo tutti gli utilizzi del cardamomo in cucina e non solo.

Gli utilizzi del cardamomo in ambito culinario, cosmetico e medico.

Ottimo per aromatizzare caffè e tè nero, il cardamomo è utilizzato per preparare il qahwa, il famoso caffè arabo, da servire amaro e senza zucchero. In alcuni paesi la percentuale di cardamomo può essere addirittura superiore al caffè. Per prepararlo basta far bollire dell’acqua e aggiungere la miscela di caffè e cardamomo. Lasciare poi riposare per circa quindici minuti e servire bollente.In India ed in Pakistan il cardamomo è un ingrediente essenziale in diversi piatti a base di riso, in Cina è utilizzato per aromatizzare la carne arrosto mentre in Vietnam è la spezia che caratterizza il Pho, una minestra di tagliatelle.

Il cardamomo è anche ricco di vitamina C e per questo può essere utilizzato in medicina come antinfiammatorio per contrastare tosse e raffreddore. Inoltre, è molto utilizzato nelle diete poiché questa spezia, insieme allo zenzero, è in grado di accellerare il metabolismo e quindi di facilitare la digestione. Per quanto riguarda l’ambito della cosmetica il cardamomo è ottimo sotto forma di olio essenziale in quanto aiuta a comattere psoriasi e acne. Inoltre, è utile per la perdita di capelli perché stimola i follicoli.