Come fare il cat-eye

Il cat-eye è la tecnica di make-up per realizzare l’effetto “occhi di gatto”!

chiudi

Caricamento Player...

Si tratta di una tecnica di trucco non facilissima da realizzare. Per questo vi suggeriamo una tecnica da seguire per creare questo bellissimo effetto da sole. Il cat-eye si realizza, prima di tutto, creando una base con un fondotinta e un correttore, da stendere in modo uniforme e fissare con una cipria naturale.

Fase 1: tracciare una linea con un angolo

Abbassate la palpebra e tracciate una linea dall’angolo esterno dell’occhio fino all’altro angolo. Se lo trovate più semplice, iniziate sopra l’occhio e tracciate la linea verso il basso.

Fase 2: create un triangolo

Il secondo passo è quello di creare una forma triangolare, collegando la parte superiore della vostra palpebra al basso, verso la linea delle ciglia, in linea con il bordo esterno dell’iride.

Fase 3: riempite il triangolo

Per riempire il triangolo utilizzate un eye liner liquido, il prodotto più adatto per questa operazione. Assicuratevi di sovrapporre abbastanza prodotto in modo che il colore rimanga liscio e saturo.

Fase 4: collegare il triangolo alla vostra linea delle ciglia

Ora è il momento di dedicarsi alla zona in cui il triangolo incontra la vostra linea delle ciglia. In sostanza, si sta applicando eye liner come si farebbe normalmente, ma dal triangolo verso l’angolo interno del vostro occhio. Basta essere sicuri di applicare uno strato più spesso nel punto in cui il triangolo incontra la vostra linea delle ciglia, e più sottile nel punto in cui ci si avvicina all’angolo interno dell’occhio.

Fase 5: ritoccare eventuali errori

Le probabilità di commettere errori, in un make up di questo tipo, sono parecchie! Quindi, munitevi di un bastoncino di cotone imbevuto di struccante per occhi e usatelo per cancellare le macchie o le zone che si desidera affinare.

Fase 6: applicate il mascara

Attendere circa un minuto per far asciugare l’eye liner e concludete con un paio di mani del vostro mascara preferito!

Fonte foto copertina: www.flickr.com