I conduttori di UnoMattina, Monica Giandotti e Marco Frittella, prendono le distanze da Alan Friedman dopo le polemiche.

UnoMattina è finito nella bufera, colpa di frase del giornalista Alan Friedman che, in collegamento con la trasmissione di Rai 1, ha definito con il termine “escort” l’ex first lady americana Melania Trump. Lo stesso giornalista, successivamente, sollecitato dalla conduttrice Myrta Merlino si è scusato nel corso della trasmissione L’aria che tira su La 7: “Ho fatto una battuta di pessimo gusto, chiedo scusa, tu sai che io sono contro i misogini e contro i maschilisti”. Ora, dopo le polemiche che hanno finito per colpire anche la stessa UnoMattina, i due conduttori, Monica Giandotti e Marco Frittella, sono intervenuti per difendere il proprio lavoro e prendere le distanze dalla dichiarazione di Alan Friedman.

Vaccino Covid-19, vuoi scoprire quando sarà il tuo turno?

UnoMattina: i conduttori prendono le distanze da Alan Friedman

Attraverso una nota, Monica Giandotti e Marco Frittella hanno ripercorso quanto accaduto nella puntata di UnoMattina finita nell’occhio del ciclone.

Monica Giandotti
Fonte foto: https://www.instagram.com/eyebrowsaddicted/

“Parlavamo di America anche ieri, quando, durante la nostra diretta, è accaduto uno spiacevole incidente: uno dei nostri ospiti ha rivolto un insulto sessista ad una donna. L’insulto, il fatto, è stato sollevato durante la diretta di ieri ed è stato sottolineato l’accaduto ed in qualche modo stigmatizzato. Il lavoro di UnoMattina è un lavoro di squadra, il nostro obiettivo è quello di informare, nel rispetto di tutti, di tutte le opinioni, dei nostri ospiti e di chi sta a casa, e questo deve essere chiaro a chiunque guardi la trasmissione, senza pregiudizi e in buona fede” si legge nella nota.

Alan Friedman su Melania Trump: “Un errore”

Anche lo stesso Alan Friedman, dopo essersi scusato ai microfoni di L’aria che tira su La 7, è tornato a parlare di quanto accaduto spiegando all’agenzia AdnKronos che il suo scivolone è dovuto un errore di traduzione dall’inglese (sua lingua madre) e l’italiano.

Nel tentativo di tradurre il termine accompagnatrice riferito a Melania Trump, inteso nel senso di colei che accompagna una persona durante una viaggio, gli sarebbe scappato il termine “escort”.

Vaccino Covid-19, vuoi scoprire quando sarà il tuo turno?


Anna Safroncik, tragico lutto: “Un dolore immenso perderti”

L’accusa di Asia Argento al famoso regista: “Nel 2002 abusò di me”