Una carriera eccezionale che conta solo grandi successi

L’annuncio dell’addio al cinema ha colto tutti di sorpresa. Jack Nicholson è uno degli attori migliori degli ultimi tempi; memorabili alcuni dei suoi ruoli. Impossibile dimenticare la sua interpretazione in Shining o il suo ruolo di Joker in Batman, che è stata la naturale e più forte ispirazione per quanti si sono cimentati in questo ruolo difficilissimo.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Ripercorriamo i suoi più grandi successi in omaggio ad una carriera straordinaria.

I film nella carriera di Jack Nicholson

Cinema

  • The Cry Baby Killer, regia di Jus Addiss (1958)
  • Too Soon to Love, regia di Richard Rush (1960)
  • The Wild Ride, regia di Harvey Berman (1960)
  • La piccola bottega degli orrori (The Little Shop of Horrors), regia di Roger Corman (1960)
  • Vivi con rabbia (Studs Lonigan), regia di Irving Lerner (1960)
  • The Broken Land, regia di John A. Bushelman (1962)
  • I maghi del terrore (The Raven), regia di Roger Corman (1963)
  • La vergine di cera (The Terror), regia di Roger Corman (1963)
  • Una nave tutta matta (Ensign Pulver), regia di Joshua Logan (1964)
  • Flight to Fury, regia di Monte Hellman (1964)
  • Back Door to Hell, regia di Monte Hellman (1964)
  • Le colline blu (Ride in the Whirlwind), regia di Monte Hellman (1966)
  • La sparatoria (The Shooting), regia di Monte Hellman (1966)
  • Angeli dell’inferno sulle ruote (Hells Angels on Wheels), regia di Richard Rush (1967)
  • Il massacro del giorno di San Valentino (The St. Valentine’s Day Massacre), regia di Roger Corman (1967) – non accreditato
  • Psych Out – Il velo sul ventre (Psych-Out), regia di Richard Rush (1968)
  • Sogni perduti (Head), regia di Bob Rafelson (1968) – non accreditato
  • Easy Rider, regia di Dennis Hopper (1969)
  • The Rebel Rousers, regia di Martin B. Cohen (1970)
  • L’amica delle 5 ½ (On a Clear Day You Can See Forever), regia di Vincente Minnelli (1970)
  • Cinque pezzi facili (Five Easy Pieces), regia di Bob Rafelson (1970)
  • Conoscenza carnale (Carnal Knowledge), regia di Mike Nichols (1971)
  • Un posto tranquillo (A Safe Place), regia di Henry Jaglom (1971)
  • Il re dei giardini di Marvin (The King of Marvin Gardens), regia di Bob Rafelson (1972)
  • L’ultima corvè (The Last Detail), regia di Hal Ashby (1973)
  • Chinatown, regia di Roman Polański (1974)
  • Professione: reporter (The Passenger), regia di Michelangelo Antonioni (1975)
  • Tommy, regia di Ken Russell (1975)
  • Due uomini e una dote (The Fortune), regia di Mike Nichols (1975)
  • Qualcuno volò sul nido del cuculo (One Flew Over the Cuckoo’s Nest), regia di Miloš Forman (1975)
  • Missouri (The Missouri Breaks), regia di Arthur Penn (1976)
  • Gli ultimi fuochi (The Last Tycoon), regia di Elia Kazan (1976)
  • Verso il sud (Goin’ South), regia di Jack Nicholson (1978)
  • Shining (The Shining), regia di Stanley Kubrick (1980)
  • Il postino suona sempre due volte (The Postman Always Rings Twice), regia di Bob Rafelson (1981)
  • Ragtime, regia di Miloš Forman (1981) – cameo non accreditato
  • Notre Dame de la Croisette, regia di Daniel Schmid (1981) – non accreditato
  • Reds, regia di Warren Beatty (1981)
  • Frontiera (The Border), regia di Tony Richardson (1982)
  • Voglia di tenerezza (Terms of Endearment), regia di James L. Brooks (1983)
  • L’onore dei Prizzi (Prizzi’s Honor), regia di John Huston (1985)
  • Heartburn – Affari di cuore (Heartburn), regia di Mike Nichols (1986)
  • Le streghe di Eastwick (The Witches of Eastwick), regia di George Miller (1987)
  • Dentro la notizia (Broadcast News), regia di James L. Brooks (1987)
  • Ironweed, regia di Héctor Babenco (1987)
  • Batman, regia di Tim Burton (1989)
  • Il grande inganno (The Two Jakes), regia di Jack Nicholson (1990)
  • La gatta e la volpe (Man Trouble), regia di Bob Rafelson (1992)
  • Codice d’onore (A Few Good Men), regia di Rob Reiner (1992)
  • Hoffa – Santo o mafioso? (Hoffa), regia di Danny DeVito (1992)
  • Wolf – La belva è fuori (Wolf), regia di Mike Nichols (1994)
  • 3 giorni per la verità (The Crossing Guard), regia di Sean Penn (1995)
  • Blood & Wine, regia di Bob Rafelson (1996)
  • Conflitti del cuore (The Evening Star), regia di Robert Harling (1996)
  • Mars Attacks!, regia di Tim Burton (1996)
  • Qualcosa è cambiato (As Good as It Gets), regia di James L. Brooks (1997)
  • La promessa (The Pledge), regia di Sean Penn (2001)
  • A proposito di Schmidt (About Schmidt), regia di Alexander Payne (2002)
  • Terapia d’urto (Anger Management), regia di Peter Segal (2003)
  • Tutto può succedere – Something’s Gotta Give (Something’s Gotta Give), regia di Nancy Meyers (2003)
  • The Departed – Il bene e il male (The Departed), regia di Martin Scorsese (2006)
  • Non è mai troppo tardi (The Bucket List), regia di Rob Reiner (2007)
  • Come lo sai (How do you know), regia di James L. Brooks (2010)

Tv

  • Matinee Theatre – serie TV, 1 episodio (1956)
  • Mr. Lucky – serie TV, 1 episodio (1960)
  • The Barbara Stanwyck Show – serie TV, 1 episodio (1960)
  • Tales of Wells Fargo – serie TV, 1 episodio (1961)
  • Avventure in fondo al mare – serie TV, 1 episodio (1961)
  • Bronco – serie TV, 1 episodio (1961)
  • Little Amy, regia di Sidney Lanfield – film TV (1962)
  • Hawaiian Eye – serie TV, 1 episodio (1962)
  • The Andy Griffith Show – serie TV, 2 episodi (1966-1967)
  • Dottor Kildare – serie TV, 4 episodi (1966)
  • Viaggio in fondo al mare – serie TV, 1 episodio (1966) – non accreditato
  • Il grande teatro del West – serie TV, 1 episodio (1967)
  • Elephant’s Child, regia di Mark Sottnick – film TV (1986) – narratore

Jack Nicholson e la ricca carriera anche come produttore

  • Le colline blu (Ride in the Whirlwind), regia di Monte Hellman (1966)
  • La sparatoria (The Shooting), regia di Monte Hellman (1967)
  • Sogni perduti (Head), regia di Bob Rafelson (1968)
  • Yellow 33 (Drive, He Said), regia di Jack Nicholson (1971)
  • Il grande inganno (The Two Jakes), regia di Jack Nicholson (1990) – non accreditato
  • Blue Champagne, regia di Blaine Novak (1992)
  • Biography – serie TV, 1 episodio – documentario (2004)
  • I Am But a Fool, regia di Eddie Kim – cortometraggio (2008) – produttore esecutivo

Sceneggiatore

  • Thunder Island, regia di Jack Leewood (1963)
  • Flight to Fury, regia di Monte Hellman (1964)
  • Le colline blu (Ride in the Whirlwind), regia di Monte Hellman (1966)
  • Il serpente di fuoco (The Trip), regia di Roger Corman (1967)
  • Sogni perduti (Head), regia di Bob Rafelson (1968)
  • Yellow 33 (Drive, He Said), regia di Jack Nicholson (1971)

Regista

 

  • La vergine di cera (The Terror) (1963) – non accreditato
  • Yellow 33 (Drive, He Said) (1971)
  • Verso il sud (Goin’ South) (1978)
  • Il grande inganno (The Two Jakes) (1990)

Fonte foto copertina: instagram.com/jacknicholsonofficial

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 27-01-2017


Chi è la moglie di Tomaso Trussardi?

Christopher Leoni la carriera