L’ex presidente degli Stati Uniti aggiorna i suoi sostenitori tramite una nuova area social del suo sito web, “From the desk of Donald J. Trump”.

Donald Trump non vuole far attendere i suoi seguaci più affezionati. È così che, dopo il ban da Facebook, Twitter ed Instagram risalente alle rivolte del Campidoglio dello scorso Gennaio, il Tycoon torna alla ribalta proponendo un social network tutto suo. Si chiama “From the desk of Donald J. Trump” e funziona come un profilo social in cui l’ex-presidente carica video e contenuti in tempo reale per aggiornare i suoi sostenitori.

Il social network di Trump: come si chiama

“Dalla scrivania di Donald J. Trump”: è questo il nome del social network che Trump ha inserito sul suo sito web.
La pagina funziona proprio come un profilo social e permette di postare aggiornamenti istantanei, video e comunicati.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Donald Trump
Donald Trump

I simpatizzanti per Donald Trump avranno la possibilità di fruire dei contenuti pubblicati in qualsiasi momento, ma, al contrario delle altre piattaforme social, non avranno l’opportunità di commentare gli interventi.
Potranno, però, condividerli su Twitter e Facebook, esprimere il proprio apprezzamento con un “like” o essere aggiornati tramite notifiche ogni volta che sul sito appare un nuovo post.

In questo modo il magnate dichiara guerra a Facebook e Twitter che l’avevano allontanato mesi fa, con l’obiettivo di tenere vivi i rapporti con i fan e non mollare la presa sul Partito Repubblicano.

Donald Trump: ban prolungato su Facebook e Twitter

È del 5 maggio la notizia del ban prolungato per Trump su Facebook. L’ex-presidente degli USA ha visto la sospensione dei suoi account social a seguito delle affermazioni sui brogli elettorali e degli assalti al Campidoglio dei suoi seguaci, da lui definiti “patrioti”.

Dopo un blocco temporaneo, Twitter aveva già confermato la chiusura permanente del profilo ufficiale di Trump, ritenendo i suoi contenuti rischiosi e incitanti alla violenza.

Facebook, invece, aveva rimandato la decisione ai mesi successivi, lasciando il bando “a tempo indefinito”.
A seguito di una lunga riflessione, il comitato di supervisione di Facebook ha ritenuto opportuno prolungare l’allontanamento di Trump dai propri social network (Instagram compreso), con una riesamina della situazione tra sei mesi.


Meghan Markle diventa scrittrice: arriva il suo primo libro

Swimmy: debutta in Italia il noleggio di piscine