Tradimento: le 10 frasi più dette dagli uomini alle amanti

Nel tradimento, voi di solito siete il terzo incomodo? Allora sicuramente vi sarete sentite dire almeno una di queste frasi che gli uomini dicono alle loro amanti.

chiudi

Caricamento Player...

Spesso in un tradimento la parte lesa non è solo la moglie o la fidanzata ingannata, ma anche l’amante illusa. Tantissimi uomini, infatti, dicono bugie per prolungare il rapporto. Ad esempio, dicono che il loro matrimonio è in crisi e presto lasceranno la moglie, quando invece non ne hanno la minima intenzione.

Per mettere in guardia tutte le amanti, le scrittrici Francesca Bonafini e Caterina Falconi hanno scritto un divertente manuale, intitolato “Non avremmo mai dovuto, le frasi che gli uomini sposati dicono alle amanti”, nel quale hanno raccolto le frasi più usate dai traditori alle loro seconde donne. Ne ha parlato anche D-La Repubblica, vediamo quali sono!

Tradimento: le scuse che gli uomini dicono alle amanti

Tradimento
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/persone-uomo-donna-vino-coppia-2587156/

“Non deve ripetersi”. Di solito i traditori lo dicono dopo aver fatto sesso con l’amante, esperienza che ovviamente si ripeterà.

“Tu non ci crederai, ma lo facciamo una volta all’anno”. Un classico: il traditore vuole far credere che il motivo per cui fa sesso con altre è che con sua moglie lo fa mai. Non sempre è vero, però.

“Io non ti farò mai soffrire”, una frase che detta quando l’amante soffre e piange, è decisamente un controsenso.

“Vi amo entrambe in modo diverso”, altra frase tipica. Non si capisce bene, però, quali sarebbero questi due diversi tipi di amore…

“Che penserebbero i miei figli?”. Una scusa usata per giustificare le sue bugie: non può dire tutto alla moglie, i figli soffrirebbero.

“Mia moglie è una brava compagna, anche se non mi capisce”. In pratica, vuole una moglie tranquilla e un’amante scatenata.

“Stavo quasi per dirglielo”, che di solito è seguita da: “Ma non ce l’ho fatta”.

“Sarebbe bello se noi tre…”. Qui il traditore raggiunge l’apice: non solo non vuole rinunciare né alla moglie né all’amante, ma vuole fare sesso a tre!

“Ho quello che merito”. Una frase vittimistica inutile.

“Sono un mostro”. Altro momento di vittimismo, il cui scopo è solamente essere smentito.