La collana choker è tra i bijoux tendenza di questa primavera/estate 2022: morbida o rigida, dall’allure romantica e ribelle.

Ricordate quando negli anni 2000 scoppiò la mani dei collarini? Piccoli bijoux in plastica ricercati dalle girls di tutte le età, dai 12 ai 30 anni, che si allargavano e si indossavano al volo, abbastanza morbidi da non dar fastidio e stampati al collo come una seconda pelle. Oggi quella tendenza torna ma nella versione più sofisticata ed elegante dei choker: realizzati in tessuto o in acciaio, modelli morbidi e rigidi entrano nel nostro portagioielli viaggiando tra uno stile punk e romantico, la cui origine risale a molto prima degli anni 2000.

Choker: il significato e la storia di una collana che viaggia nel tempo

Choker significa per l’appunto collarino e la sua prima simbologia non era certo delle più rassicuranti: si indossava infatti nella Francia del XVIII secolo tra i figli dei nemici della Rivoluzione in occasione di feste e come segno distintivo per indicare la decapitazione dei propri familiari. Un laccetto stretto era il suo design, molto semplice, che nell’ottocento fu indossato prima solo dalle prostitute e poi accolto dalla nobiltà.

A farne una vera e propria moda in quel periodo furono le ballerine di danza classica – quanti ne possiamo scorgere nei quadri di Degas e Manet -, ma il vero boom vi fu dagli anni ’40 in poi, indossato da Cenerentola nella sua versione più elegante e principesca, e negli anni ’90 quando divenne accessorio distintivo di ragazze ribelli come Courtney Love e Uma Thurman nei film Pulp Fiction. Il choker nel corso del tempo quindi ha sempre preservato uno stile che viaggia tra grazia e ribellione, giunta fino ad oggi anche a noi, ma lasciando ampio spazio soprattutto a modelli glamour e preziosi.

Tendenze moda primavera/estate 2022: il collarino ritorna in versione preziosa e glam

Complice anche il ritorno di gioielli dall’appeal ottocentesco – Bridgerton da due anni a questa parte fa sentire i suoi influssi – come il collier, il choker si distingue per essere più stretto. Generalmente infatti non scende morbido sul collo, ma è si indossa proprio al centro, caratterizzandosi per essere una striscia morbida o sottile impreziosita da un ciondolo o gioiello. Swarovski ne ha proposto una versione molto romantica, moderna ma allo stesso tempo vintage, puntando su una base nera.

– Non mancano anche modelli composti esclusivamente da pietre preziose come nella collezione del brand inglese Kindness. Con il ritorno dei gioielli a maglia metallica, anche il choker riscrive il suo design, tendenza che ritroviamo nella Bossy Collection di Chiara Ferragni.

– In morbido velluto, semplice stoffa ma perché no anche in pelle: il marchio italiano Tulsi che realizzato gioielli in pelle fatti a mano ha realizzato una collezione di Choker proprio in pelle, impreziositi da ciondoli color oro a forma di cuore e stella, con tanto di bracciale abbinato. Un set audace e incantevole!

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 08-05-2022


Intramontabili, versatili e senza età: quando e come sono nate le Converse All Star

Trasparenze e lingerie: il Met Gala ispira un nuovo dress code da sera