Taglio asimmetrico per capelli corti ricci

Si dice spesso “ogni riccio un capriccio”. In realtà con un taglio corto riccio asimmetrico si può risolvere ogni problema. E verrà anche un ottimo risultato a livello di estetica. Provare per credere.

chiudi

Caricamento Player...

I capelli ricci possono non essere facili da trattare. Chi poi decide di tagliarsi i capelli corti viene presa per folle. Ma così non è. Anche le chiome corte e ricce infatti possono trovare il loro look ideale. Come? Con un taglio asimmetrico.

Taglio asimmetrico, il look ideale per i capelli corti e ricci

Tutte le donne con i capelli corti e ricci amano il bob asimmetrico, anche le star. Esistono due tipologie di bob: il lob, che è un bob con i capelli un po’ più lunghetti (long + bob) ed il wob, ovvero un bob con i capelli ondulati (wave + bob). Un bob asimmetrico è la soluzione a tutti i problemi di chi ha i capelli ricci. Esso infatti dona alla chioma ordine e disciplina, lasciando il capello naturalmente mosso senza renderlo crespo ed indomabile. Che sia frangia o ciuffo, laterali o con una riga centrale comunque questi look asimmetrici donano una nuova freschezza ad un taglio corto e riccio.

Il più delle volte chi decide di applicare un taglio asimmetrico alla propria chioma riccia è una donna dotata di una personalità molto forte e vivace, con uno stile particolare che non si cura di quello che potrebbero dire o pensare gli altri ma agisce in maniera indipendente e sicura. Non tutti i tagli asimmetrici sono facili da mantenere. Vi sono infatti quelli che presentano una rasatura laterale o che creano un profondo dislivello fra la parte destra e la parte sinistra del volto per quanto riguarda la lunghezza che richiedono una cura e delle attenzioni maggiori, con periodiche visite dal parrucchiere. È bene quindi sapere che anche in base al taglio asimmetrico che si sceglie l’attenzione e la premura richieste sono differenti.